Salta al contenuto principale
|

Teramo: Consigliere comunale " Minaccia" consigliere comunale...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Gli attori?
Lanfranco Lancione e Paolo Di Sabatino.
Il secondo è un uomo di cultura internazionale, musicista, compositore, scrittore.
Il Primo, Lancione, è un consigliere comunale che ha deciso di dare l'estrema unzione alla Maggioranza D'Alberto.
Come?
A parte le critiche pubbliche all'Ass. Di Bonaventura ( i panni sporchi si lavano a casa), sono le continue alzate di voce a minare l'Amministrativa serenità. Nell'ultima riunione una discussione è sfociata in un forte e duro chiarimento per le scale tra Lancione e il consigliere comunale Di Sabatino. 
Le scale di solfeggio del consigliere Di Sabatino, ovviamente, hanno imbarazzato il confronto con Lancione e tutto si è pensato risolto dalla differenza dei modi e moti.
Fino al nostro articolo sulla Chat di Maggioranza e la denuncia per lo stato dell'Ipogeo.
https://iduepunti.it/06-07-2019/teramo-storia-di-un-consigliere-comunale-che-sedeva-sul-tavolo-e-voleva-fermare-vera-tv
Lesa maestà e Lancione è arrivato all'apice della sua loquela, a minacciare Di Sabatino di "gettarlo di sotto".
Nello specifico avrebbe scritto " Spero solo che la prossima volta che mi sfugge per le scale lo possa raggiungere per tempo...giusto il tempo di buttarlo di sotto".
Sarà il legale di Paolo Di Sabatino a valutare gli estremi delle minacce.

Il sindaco D'Alberto?
Tace, incapace di arbitrare verso il buon senso.
La maggioranza?
Gli altri consiglieri che hanno letto la minaccia?
In silenzio.
Nessuno ha espresso solidarietà al maestro Di Sabatino. 
Begli esempi di eletti e di coraggio.
Povera Teramo.  
 

Commenta

Commenti

Se così fosse, sarebbe un comportamento da politico scorretto Ve vergognoso,o no?

e questi vorrebbero amministrare noi ?
Ma se non sanno amministrare nemmeno se stessi.

Infatti, questi prima vanno a casa prima è meglio per tutti.

Sono INCAPACI di fare qualsiasi cosa per la città, salvo le cose inutili e stupide.

Soldi pubblici sperperati! La città deve sapere! Bra un grazie ai giornalisti.

Dai Giancarlo Falconi che arriva Salvini....contento????