Salta al contenuto principale
|

Teramo. Anziano si masturba nel parco fluviale davanti a dei bambini. Intervento della Polizia.

1 minuto

Ennesimo intervento della Polizia al parco fluviale per identificare e far allontanare un 74enne teramano che si masturba a due passi dal parco giochi subito sotto ponte San Ferdinando e ad un pugno di metri dal campetto da basket alle spalle della scuola media D'Alessandro. Un'area che, facile verificarlo, quotidianamente è frequentata da decine di persone, a cominciare da bambini ed adolescenti. Ieri pomeriggio, poco dopo le 16.30, una pattuglia della Polizia è dovuta tornare nel fazzoletto di parco tra altalene e campo da basket, subito sotto il ponte per far desistere quell'uomo intento a masturbarsi alla luce del giorno, incurante della presenza di bambini e ragazzi. Un vizio reiteratamente segnalato da decine di mamme e passanti che, anche ieri pomeriggio, hanno confermato agli agenti intervenuti che si, quell'uomo, puntualmente si piazza qui e si masturba. Non è la prima volta che la Polizia viene chiamata in causa. Non è la prima volta che l'uomo identificato e condotto in Questura. Ma poi, torna sempre qui. Una situazione che inizia a diventare veramente incresciosa. Il 74enne pare soffra di disturbi psichici e, fino ad oggi, non è mai scattata una denuncia per atti osceni in luogo pubblico. Fatto sta che il rischio che, nei prossimi giorni, decida di ripiazzarsi sotto questi alberi, tra un parco giochi e un campo da basket, circondato da decine di bambini e giovanissimi, resta veramente alto. Un circolo vizioso cui, per ora, non si riesce a mettere un freno.

Paola Peluso

Commenta

Commenti

Con tutta la comprensione per un eventuale malato psichico,non è' assolutamente accettabile e non si può' permettere a costui di continuare a masturbarsi in pubblico e soprattutto in presenza di bambini.
È' assolutamente intollerabile,e se questa oscenità dovesse proseguire,.andrebbero denunciati e perseguiti penalmente coloro che permettendo ancora a quest 'uomo di farlo.

Con tutta la comprensione per un eventuale malato psichico,non è' assolutamente accettabile e non si può' permettere a costui di continuare a masturbarsi in pubblico e soprattutto in presenza di bambini.
È' assolutamente intollerabile,e se questa oscenità dovesse proseguire,.andrebbero denunciati e perseguiti penalmente coloro che permettendo ancora a quest 'uomo di farlo.

Ma un TSO no? Ci sono tutte le condizioni per eseguirlo. Denuncia no? Chi è qualche padre conosciuto della c.d. Teramo bene quindi intoccabile? (Come un ex anziano avvocato conosciuto che dava spettacolo urinando da seduto sulla panchina del parco della Madonna delle Grazie). In un altro paese civile adesso era ricoverato in psichiatria a curarsi o tenerlo tranquillo con i farmaci.

2 schiaffi fatti bene e vedi come gli passa...

A teramo non esiste legge