Salta al contenuto principale
|

L'Asl di Teramo perde il dott. Vincenzo Di Egidio per sei mesi...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Il segreto è una telenovelas allegra in confronto alla soap opera tra il prof. Vincenzo Di Egidio e l'asl di Teramo.
Un dramma nato per la radio ma che è diventato televisivo, la soap avrebbe potuto attingere ispirazioni Dantesche tra i rapporti da gironi infernali tra uno dei luminari del nostro e oltre ospedale Mazzini  e i vertici Asl.
Un corteggiamento tra concorsi verso e da Pescara che hanno fatto perdere la testa a tutti i casellanti in servizio a Mosciano.
Non ci interessano le ragioni, le motivazioni, i giri e rigiri, noi pensiamo al bene della collettività.
Perchè il dott. Di Egidio andrà in aspettativa dal mese di Agosto per sei mesi?
Alla fine dell'aspettativa tornerà in servizio presso l'asl di Teramo?
Chi risponde?

Foto Il Centro



 

Commenta

Commenti

L’aspettativa è un diritto legittimo di ogni lavoratore pubblico e non vedo il motivo per cui il Dr. di Egidio non dovrebbe usufruirne. E poi invece di chiederci se il Dr. Di Egidio tornerà di nuovo a Teramo o perché ha richiesto una aspettativa che, ripeto, è un diritto di ogni lavoratore, chiediamoci perché i migliori professionisti cresciuti nella nostra città e formati dai grandi medici che hanno costruito negli anni passati il nostro ospedale (vedi anche il Dr. di Eusanio) sono costretti a fuggire da questa Asl che sembra oggi percorrere una strada che va verso la distruzione totale!!!

Forse dovrebbero interessarci i giri e rigiri e le motivazione e pensare anche con la nostra testa e riflettere, sicuramente non sarà una motivazione economica, sicuramente non sarà una motivazione di stima e accrescimento professionale visto che è conosciuto nei suoi ambienti a livello nazionionale, forse a non volerlo e ad ostacolarlo sono proprio quelle persone che dovrebbero rendere migliore la nostra città e assicurare ai paziente la giusta professionalità, purtroppo non c’è ne Teramanità ne teramani che amministrano quello che una volta era un gioiellino, tutti individui di fuori, che a tutto pensano tranne che ai malati, che nelle interviste che rilasciano avvolte veramente offendono l’intelligenze delle Persone che stanno ascoltando, così continua l’esodo dei medici