Salta al contenuto principale
|

Corso San Giorgio è una trappola per i pedoni....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Tutto al civico 101.
Mattonelle che si alzano e si presentano instabili.
Una signora che cade, l'ennesima.
Succede nelle città d'arte e nelle antiche pavimentazioni.
Accade a Teramo in un Corso senza rincorsa ma con ricorsi storici.
San Giorgio che di crociata in crociati quelli del ginocchio di vita in morte, mieteva molte più vittime oggi che nelle battaglie di conversione.
La domanda è sempre la stessa.
Lavori ancora non ultimati; lavori ancora privi dell'arredo urbano; lavori che offendono l'antica arte muratoria; lavori che dovrebbero essere il nostro orgoglio diventano la nostra vergogna.
Perchè?

Commenta

Commenti

Un lavoro di merda. Un corso distrutto, una bruttura allucinante.
I responsabili dovrebbero andare in galera.

Il corso più brutto del mondo!

Che vergogna

ok, ma basta guardare ogni tanto guardare dove si mettono i piedi...o no??

Credo che il contratto con la ditta che ha "fatto" i lavori preveda anche un numero minimo di incidenti ai pedoni , altrimenti il contratto stesso sarebbe da considerare invalidato. Pare sia stato un codicillo fatto inserire dall'Emerito.

Sig.anonimo: se dobbiamo guardare ( come lei dice) dove si mettono i piedi Allora dovremmo camminare Sospesi nell'aria= Attenzione agli escrementi dei cani( sono dappertutto grazie alla civiltà.... Dei loro proprietarii),. Attenzione al ponticello del parco fluviale ( chiodi e quant'altro) , attenzione ai parcheggi n.b. A Pagamento... Di porta Madonna ( le radici degli alberi sono oramai diventate delle punte acuminate). Attenzione alle urine, vomito e bottiglie rotte grazie ai Baldi giovani di questa specie di città ecc. Ecc. Fate voi!!!!