Salta al contenuto principale
|

Teramo. Verso la cessazione del servizio alla Tercoop?

di Giancarlo Falconi
1 minuto

"Rigore è quando l'Arbitro fischia".
La determina di cessazione del servizio Tercoop esiste ma avrà valore a sigillo apposto.
In pratica ci sarebbe solo la prima firma di un dirigente ma mancherebbe quella tecnica contabile di un altro dirigente e soprattutto il volere politico.
Questa è la sintesi del sindaco D'Alberto che proverà fino alla fine non a favorire la Tercoop, sarebbe un illecito ma a salvaguardare i posti di lavoro.
https://www.youtube.com/watch?v=80t4ZnKsocA&feature=youtu.be
 

Commenta

Commenti

Quindi il dirigente avrebbe firmato una delibera in mancanza di una decisione dell'Amministrazione comunale? Alcuni anni fa (se può interessare sarò più preciso) la Giunta Brucchi con una regolare delibera diede mandato al dirigente di individuare nuovi stalli per la sosta a pagamento al fine di offrire altri parcheggi agli utenti teramani. Alla Tercoop erano stati ridotti gli stalli e già lavorava in perdita, ma a quella delibera non ci fu un seguito. Dopo aver letto il suddetto articolo mi chiedo: il dirigente che oggi vorrebbe sospendere il servizio senza una esplicita e formale volontà politica invece di indire al più presto la gara, sarà lo stesso che si è ben guardato di dare seguito alla delibera approvata dalla giunta Brucchi un po' di anni fa e che avrebbe permesso ai soci lavoratori della Tercoop di non continuare a lavorare in perdita e di non indebitarsi con il Comune?

con i soldi degli altri si può fare di tutto........

parole parole parole......
problemi problemi problemi.......
burocrazia burocrazia burocrazia........
facciamola finita!

perfetto, parcheggi gratis....

Ma si parla sempre della Tercoop, piazza Dante invece?

Piazza Dante è ora che torni al Comuni e i parcheggi a ndrebbero dati in gestione alla Tercoop , che paga il suolo pubblico per poter effettuare il servizio .