Salta al contenuto principale
|

Cartellino rosso del sindaco D'Alberto al presidente della Teramo Ambiente...

2 minuti

E’ del tutto fuori luogo e fuorviante la diffida inviata dalla Teramo Ambiente Spa al Comune di Teramo in relazione al pagamento delle spettanze dovute da questo Ente alla Società di raccolta dei rifiuti. Fuori luogo perché assolutamente priva di fondamento visto che la somma è stata puntualmente accreditata, e fuorviante perché la notizia ingenera apprensione nei dipendenti e preoccupazioni nella città.

Il Comune di Teramo ha emesso il mandato relativo alla fattura datata 31 Gennaio 2019 lo scorso 12 Marzo - pertanto perfino in anticipo rispetto alla tempistica prevista dei 60 giorni - quietanzato poi nella giornata di ieri, con il totale pagamento della somma. Tale informazione, proprio ieri, era stata fornita al Dirigente Amministrativo della TeAm, indicando contestualmente gli estremi del mandato stesso.

Lascia pertanto basiti l’iniziativa del Presidente Bozzelli, unico firmatario della lettera di diffida.  Ulteriore meraviglia suscita la  constatazione che il Presidente è il rappresentante designato dal Comune in una società a controllo pubblico e che in ragione di ciò dovrebbe pertanto dare la giusta attuazione, nell’interesse pubblico, agli indirizzi dell’amministrazione.

Sfugge al Presidente della Teramo Ambiente, in carica su mandato della precedente amministrazione, che la società non ha ulteriori commesse oltre a quella del Comune di Teramo;  situazione questa che dovrebbe indurre ad una più attenta e moderata gestione dei rapporti, evitando in particolare fughe in avanti o esasperazione delle relazioni, da cui non possono che riverberarsi sottolineature che non concorrono alla causa di coloro che hanno a cuore gli interessi della società.

Ricordiamo che il Comune, innanzitutto a tutela dei cittadini destinatari del servizio e dei lavoratori, ha sempre garantito l’assolvimento dei propri adempimenti, pur in una situazione di oggettiva e palese difficoltà.  L’amministrazione comunale si sta adoperando per correggere  - nelle società cui partecipa – uno stato delle cose fortemente compromesso da gestioni assoggettate più a logiche di natura politica che all’interesse dei cittadini.

E’ evidente che la situazione ormai creatasi necessita di un confronto aperto e franco tra l’amministrazione comunale e la governance della Teramo Ambiente. Non è più possibile assistere al quotidiano lavorio di quest’ultima che si adopera con evidenza per arginare probabili difficoltà gestionali scaricando su altri le complessità derivanti da una problematica gestione delle regole e delle modalità che disciplinano la guida e la direzione della società.

E’ inevitabile che il reiterarsi di atteggiamenti di contrapposizione e contrasto imponga una seria e ferma riflessione ed induca ad aprire l’eventualità di una rivisitazione di ruoli, attribuzioni e competenze.

Commenta

Commenti

Un plauso al Sindaco che quantomeno evidenzia l'appartenenza della Te. Am. alla collettività teramana.
Temo purtroppo che la pacchia negli uffici della Te. Am. non finisca, la pletora di super amministrativi strapagati hanno ormai messo le radici grazie alle assunzioni politiche senza meritocrazia, da sempre, giunte al culmine con l'amministrazione Brucchi.
Nessun dipendente della Te. Am. si sente in dovere di rispondere alla collettività, il senso civico non riguarda nessuno di loro, soprattutto nell'esercizio delle loro funzioni (la pessima qualità dei servizi é sotto gli occhi di tutti).
In definitiva, noi continueremo a pagare silenziosamente, e la Te. Am. ad ingrassare

Carissimo.Sindaco,
non posso che complimentarmi con Lei per.aver.tirato.fuori.dal.taschino,il cartellino.rosso.
Peccato che l'espulsione però.non.sia prevista,e ci
Vorrebbe.sicuramente

Con.rammarico però devo.confessarle che

purtroppo in.questo caso come nel calcio,non è prevista l'espulsione di chi.si è beccato.il
cartellino rosso.
Se da,una parte, mi.infastisce e non poco il comportamento di questo.A.D. da una altra.parte mi conforta quanto espresso nell 'articolo di cui.sopra e mi conforta perché ,io di
questa.TEAM,non ne .sono.assolutamente soddisfatto, e credo di averlo.espresso ampiamente sia su questo sito ,che attraverso.sms inviati alle varie reti televisive
locali nel corso.degli ultimi tre anni.

Aggiungo al mio precedente commento , peccato che l'espulsione in questi casi non.sia prevista ,e ci vorrebbe sicuramente.

Sindaco avanti a tutta forza. Il sistema sta per crollare. I miracolati dovranno farsi l'orto per mangiare.

A Carlo. Come non è prevista l'espulsione!!!! Basta cambiare gestore. Uno serio che metta al primo posto la collettività . Uno che da servizi tenendo conto del bilancio. A Teramo ci sono strutture importanti che vivono in continua sofferenza di personale però vanno avanti con dignità

TEAM........sempre a "preoccuparsi" degli incassi........il lavoro quando??

Caro Mirko hai esagerato. Credo che alla Te Am c'è anche tanta gente che lavora con impegno e rispetto del cittadino che paga e fossi in te non generalizzerei. Credo che tu non li conosca tutti perchè allora mi sento di riticare anche te stesso e i tuoi colleghi ( se ne hai).

A FANCY.
SAREI BEN LIETO SE QUALCUNO.CI RIUSCISSE AD ESPELLERE IL O.I.RESPONSABILI,TROVANDONE SICURAMENTE PIÙ CAPACI,E NON.CI.VORREBBE UN.GRANDE SFORZO.....

@corrado
La mia non è una critica personale nei confronti dei dipendenti della Team, tantomeno nego la presenza di bravi operai.
Hai mai visto i mezzi della Team circolare nel centro e in periferia a velocità assurde? Io si.
Hai mai visto i rifiuti volare via o cadere dai mezzi durante la marcia con totale indifferenza da parte Dell addetto? Io si.
Hai mai visto i sacchetti abbandonati lungo le strade del centro (a causa di incivili) essere calpestati dai mezzi della Team senza che mai venisse in mente all autista di scendere e raccoglierlo? Io si.
Hai mai visto quanti impiegati pullulano dentro gli uffici della Team che negli ultimi 8 anni sono triplicati? Io si.
Hai mai chiamato il numero verde della Team per segnalare un grave disservizio senza che nessuno abbia risolto il problema dopo DUE ANNI? Io si.
Hai mai visto diminuire la bolletta della Tari negli ultimi 10 anni come aveva garantito il sindaco Brucchi? Io no.