Salta al contenuto principale
|

Dal 1 Gennaio nessuno chiude la Villa Comunale di Teramo

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Siamo sempre in attesa.
Cartelli all'ingresso della Villa Comunale a vietare i cani liberi, le bottiglie di vetro, gli alcolici.
Biblioteca per i cittadini.
Tempi tecnici.
Dopo sei mesi ci preme  ricordare che siamo disponibili a compartecipare alle spese per omaggiare la bellezza storica di uno dei posti più incantevoli di Teramo.
Risultato?
Dal primo Gennaio nessuno chiude la Villa Comunale.
Questa mattina ospitava tre signori che non avevano un posto dove dormire.
Colazione insieme e altri racconti.
Questa mattina la solita scena dei soliti signori con i cani liberi tra cui un Dogo argentino bianco e un Pit bull.
L'Ass. Valdo Di Bonaventura sta cercando di accelerare la macchina burocratica ma per onestà,questa è la situazione.
Vi arrendete?
Vi siete arresi?
Noi, no. 

 

Commenta

Commenti

La villa comunale ha bisogno di illuminazione e telecamere. Inutile rimettre cigni e far zampillare il laghetto.

in attesa che riesca a sanare il problema, potrebbe essere lui a d aprire e chiudere i cancelli

Bravo Valdo!!! Hai fatto hai fatto, ma che cosa alla fine, se dopo questi pochi giorni rimettiamo il tutto in mano a tutti? Non ce la faremo mai. Non ci date ad intendere che anche quello è stato uno spreco.