Salta al contenuto principale
|

La Nottata: Finestre aperte nel reparto di Pneumologia per colpa della cera...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Questa notte Teramo Capoluogo ha avuto una minima intorno ai sei gradi con molta umidità. Freddo che ti penetra nelle ossa. Una persona raffreddata dopo un buon brodo caldo deve riposarsi sotto le coperte e cercare di non prendere il troppo "fresco". Nel reparto di Pneumologia di Teramo, l'ottimo reparto di Pneumologia del Mazzini, le accortezze per i pazienti sono destinate all'eccesso, visto le patologie curate. Poi, esiste, l'assurdo. In tarda serata un rumore fragoroso, frastornante, martellante è proseguito fino all'una di notte. Vi rendere conto? L'una di notte, accompagnato da una puzza nauseante. Togli la cera e metti la cera. L'odore era così penetrante che i pazienti hanno dovuto aprire le finestre e sperare nell'aria di Magnanella. Un vero e proprio scandalo, per la tipologia di lavoro, per il luogo e per l'orario. Una mera questione di sensibilità e professionalità.Grazie a tutti. 

Commenta

Commenti

Ma che stavano a fa si può sapere?

Io ero in reparto stanotte e tutto sto caos non l ho percepito il lavoro di inceratura è durata meno di un ora senza odori particolari

Cara Adele vuole un audio? Vuole un video? Lei che cosa faceva in reparto? Le sembra questo l'orario? Che cosa significa che non percepiva l'odore forte? Ha superato in due righe  il decoro di una risposta interessata e colma di conflitti. Il silenzio sarebbe stato più dignitoso. 

Ma non vi accontentate mai..... Se è sporco se è pulito....chi fa da badante purtroppo è destinato ad assistere i pazienti e non dormire... Per dormire ci sono gli Hotel.. In ambiente ospedaliero per fortuna i servizi sono h24... C'è solo da ringraziare chi lavora per noi!!!

Raffaella quei tipi di lavoro vanno svolti in estate a reparto chiuso, chiaro?