Salta al contenuto principale
|

La Sanità teramana merita le Eccellenze. Protesta contro D'Alfonso e Paolucci

3 minuti

Se l'avv. Fagnano verrà riconfermato solo per tagliare la spesa farmaceutica dell'asl teramana, l'unica in attivo delle asl abruzzesi; se l'avv. Fagnano verrà riconfermato solo per diventare il mero esecutore di un taglio verticale dell' asl teramana; se l'avv. Fagnano verrà riconfermato solo per far diventare l'asl teramana la cassaforte di Chieti e Pescara; i teramani risponderanno con giorni e giorni di protesta e sit-in sotto l'asl di Teramo.
Non siamo vacche da mungere ( con tutto il rispetto per le mucche).
Questa è una promessa.

La provincia di Teramo merita di essere sede di eccellenze mediche e non di continui viaggi della speranza in altre regioni vicini o province vicine.

Tutti i reparti dovranno essere oggetto di sviluppo e crescita.
Gli ospedali vanno dotati immediatamente di nuovi primari capaci di creare scuole e preminenze.
I malati vanno assistiti a casa con personale sempre più numeroso e preparato.
Emblematico lo stato dell'ambulatorio di remautologia.
Scrive il Presidente 
A.Te.Ma.R.Onlus Romolo Poeta.
" Attualmente esiste nella nostra provincia un’unità semplice di reumatologia affidata al dott. Domenico Parisi, a pochi giorni dalla quiescenza, alla quale affluisce il dott. Francesco Delle Monache il quale unitamente al dott. Ventura Cesta si occupa dell’ambulatorio di Giulianova. Tutti e tre i medici sono assegnati ai reparti di medicina e possono dedicarsi alla reumatologia solo due giorni la settimana (lunedì e venerdì). Non esiste un day hospital, non vi è personale dedicato (sia medico che infermieristico), non vi sono ambulatori condivisi (dermatologo, gastroenterologo, oculista o pediatra), non esiste un servizio di ecografia reumatologica. E’ invece da sottolineare che nelle altre ASL della regione (e soprattutto nelle regioni limitrofe), esistono organizzazioni articolate meta di mobilità passiva che da anni grava sulle nostre tasche.L’impegno e la dedizione dei medici, riconosciuta anche a livello nazionale (Francesco Delle Monache nominato dai reumatologi di Abruzzo e Molise loro rappresentante presso la Società Italiana di Reumatologia) potrebbero assicurarci un servizio di eccellenza se solo si riuscisse a meglio organizzare l’attività lavorativa".

Iniziamo da qui?
Caro avv. Fagnano, nessun taglio alla spesa farmaceutica ma dovrà pretendere la buona Sanità.
Un nostro diritto, un suo dovere.
"La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana".

                                                                                                                        


 

Commenta

Commenti

|

Il dott. Francesco Delle Monache e' un ottimo medico, umano e disponibile. Fossero tutti come lui