Salta al contenuto principale
|

Partito Democratico: Minosse chiede le dimissioni di Rapino...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Una premessa doverosa e rispettosa.
La litania da messa dimessa fa da ressa tra le segreterie provinciali e Regionale del partito democratico.
Gabriele Minosse, il produttore di un terzo posto a Cortino che ha lo stesso valore di quando le partite vengono sospese per evidente inferiorità dell'avversario, non era d'accordo su molte candidature.
Il resto?
Nuovi personaggi di Harry Potter.
Nessun Grifondoro o Corvonero o ancora, i Tassorosso.
Minosse fa parte degli scarica coscienza.
Ogni sconfitta è demerito degli altri, ogni vittoria è merito della sua intuizione.
Il Partito Democratico di Teramo con i soliti dirigenti, gli assenti sul territorio, quelli che sono diventati così borghesi da dimenticare, la strada, le fabbriche, l'ascolto ma che pensano di essere i gourmet della politica non godendo delle salsicce con lo strutto spalmate sul pane caldo, è destinato a scendere sotto il 10% a Teramo.
Chi avrà il coraggio di candidarsi?
Chi sarà il peggiore candidato nella storia del centro sinistra di Teramo?
Lo scarica coscienza ha prodotto una forte critica alla segreteria Regionale.
Il problema?
Marco Rapino non è Gabriele MInosse.
Un'altra preparazione e signoria.
Mandato rimesso, il maschile della rimessa di Minosse.
Uomini, la differenza nel giorno di una Civetta. 
 

Commenta

Commenti

Non riesco a dire due parole perché siamo circondati da una nullita' assoluta, il nulla non merita alcun commento.

Ora attendiamo le dimissioni degli sconfitti e del segretario provinciale. Non tanto per la sconfitta, che ci può stare, ma per la misura della sconfitta.

Questi avevano già dimenticato la Di Pasquale candidato sindaco col misero 16%. La prossima botta al Comune scenderanno al 10% a meno che non candidano Cavallari.

Rapini ha rimesso il mandato: e cosa vuol dire?
Ha anche invitato tutti i segretari privinciali a fare la stessa cosa.
Adesso tutti contro i "caminetti", ma cussù duva carre stave al monemdo delle designazioni dei candidati? Ma che fa ,stava a coce li castagne mbacce a lu cammine? Zitto ( ma non sono capaci di far silenzio) e fuori dalle palle (non faranno neppure questo). Questa gentaglia col toscanello in resta hanno massacrato il PD ed ha ancora il coraggio di aprir bocca. Vergognatevi

Per favore cambia quella foto! Dopo un candidato sindaco con la bocca aperta questa è proprio..... dua li jte a pijì?