Salta al contenuto principale
|

Ecco come finirà al Ruzzo...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Naturalmente, se i Sindaci soci dovessero continuare a ritenere positivo il nostro impegno, unanimemente o anche a larga maggioranza, offriamo sin d’ora la nostra disponibilità a proseguire il percorso di risanamento ed efficientamento del Ruzzo.
Alessia Cognitti Alfredo Grotta

Non ci vuole una laurea in codicologia per tradurre il politico pensiero.
In questi dieci mesi da cda Cognitti, Grotta e Forlini hanno soddisfatto i sindaci soci del Ruzzo?
Si.
Hanno fatto dei passaggi politici prima delle dimissioni?
Si.
Hanno avviato la rateizzazione con i comuni?
Si.
Varie e tante eventuali?
Si.
Il sindaco di Teramo prima della conferenza stampa ha fatto le sue telefonate ai soci amici?
No.
Nell'ultima votazione ha perso 33 a 1.
Ripetiamo 33 a 1.
Teramo?
Completamente isolata.
La politica è fatta esclusivamente di numeri e di rapporti.
Mentre la Teramo Capoluogo è immersa nella assoluta lentezza delle soluzioni pratiche, cantieri scuole ferme ai tempi del sindaco Brucchi; caso Tercoop in Procura; caro rete fognaria sotto inchiesta https://iduepunti.it/07-09-2019/i-lavori-di-corso-san-giorgio-e-la-rete-fognaria-altri-guai-il-comune-di-teramo ; Teramo Ambiente immobile; l'invadenza nella elezione dei revisori al Mote; l'incapacità politica di avviare un rimpasto di Giunta; senza ricordare i casi dello sportello Lavoro o altre simile figure, si cercherà di bissare, il 18 Gennaio nella prossima assemblea dei soci del Ruzzo, la pessima e incomprensibile visione che toglierà al centro sinistra il terzo componente del cda.

Questa volta, lo spettacolo, sarà semplicemente una replica noiosa. 

Commenta

Commenti

Appare evidente, anche alla luce della introspettiva sequenza di domande e risposte solo apparentemente autorefenziali, che la soluzione della problematica possa trovare principio solo con un illuminante intervento di Gatti e del braccio operativo Fracassi.

Vai avanti cosi Gianguido

Ma come si dimette l'intero CDA del Ruzzo e si fanno le pulci alla amministrazione comunale di Teramo ? Fra le cose riportate non una parola è stata detta sull'aumento delle tariffe all'utenza . Allo stato dell'arte non sarebbe il caso di ammettere che Gianguido pur perdendo 33 a uno , aveva visto giusto ?

Topiiti, visto che sei in pensione, strameritata, hai tempo per studiare ed evitare simili figuracce,

L’Autorità di Regolazione per l’Energia Reti e Ambiente (ARERA), con Deliberazione n. 665 del 28 Settembre 2017, ha emanato il Testo Integrato Corrispettivi Servizi Idrici (TICSI); e definito le categorie tariffarie applicate agli utenti del Servizio Idrico Integrato uniformandone la struttura su tutto il territorio nazionale. L’Ente Regionale Servizio Idrico Integrato (ERSI), con delibera n. 14 del 20/06/2019, ha adottato il suddetto testo approvando la nuova struttura dei corrispettivi 2018 e 2019 per Ruzzo Reti SpA e disposto le modalità di applicazione. E' in base a ciò che si arriva, oggi, a partire dalla tariffa base del 2015 alla cifra in più in bolletta.
In particolare, il conguaglio degli importi riferiti all’anno 2018 potrà essere recuperato in un’unica soluzione dopo almeno 90 giorni dall’approvazione del provvedimento, mentre il conguaglio dell’anno 2019 potrà essere recuperato dopo 180 giorni dall’applicazione del conguaglio 2018.