Salta al contenuto principale
|

Il mio grazie alla rete Oncologica di Teramo. Sono guarito dal Cancro...

1 minuto

Cuore aperto come dice sempre Giancarlo.
Vero amico mio?
Quando mi hanno diagnosticato il cancro era il 2013.
Qualcosa di più dei fatidici cinque anni.
Tu eri con i tuoi amici ad occupare l'ospedale di Teramo con lo sciopero della fame.
Ti ricordi?
Ti ho affrontato al sesto giorno e davi i numeri ( solo dopo ho capito che dai sempre i numeri-battuta amico mio)
Un gruppo fantastico di amici, amiche e battitori liberi.
Voi non lo sapete, mi avete dato coraggio.
Coraggio ad affrontare la malattia e le tue parole vicino a quella macchinetta del caffè sono sempre dentro di me.
Mi hai detto di avere fiducia di quella Rete Oncologica che ancora non era nata.
Di Pancotti e del suo gruppo.
Di Carlo D'Ugo e del suo gruppo.
Sono passati cinque anni e la pet è pulita.
Dieta, sport, chemioterapia, tutto insieme ma soprattutto la vostra amicizia.
Fare rete per un malato oncologico non è solo essere curato con il famoso protocollo ma soprattutto avere una famiglia alle spalle, bravi medici e a Teramo il reparto sa ascoltare,  gli amici e qualcuno in cui credere.
Grazie a tutti voi, da oggi sarò del vostro gruppo in caso di ogni battaglia sociale.
Sono tornato in vita ed è meraviglioso.
Viva.


Lettera Firmata....
 

Commenta

Commenti

Bella lettera , credo possa essere anche utile che tu sia qualche ulteriore dettaglio sulla tua esperienza x aiutare altri. Per es. raccontando che tipo di cure hai effettuato, dove sei stato in cura gli specialisti che ti hanno seguito, che tipo di dieta hai fatto. Grazie