Salta al contenuto principale
|

Sottopasso di Villa Pavone. Lavori fermi da settimane. Il 10 Ottobre Tavolo tecnico con le Ferrovie...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Un articolo può nasce anche in questo modo.
" Giancarlo scusami ma ti scrivo per avere notizie sulla rotonda di Villa pavone.I lavori già dovevano essere riconsegnati o mi sbaglio?Se fai un articolo mi sarebbe più chiara la situazione.Grazie e buona domenica"

Ecco cosa abbiamo scoperto...https://www.youtube.com/watch?v=imo0yoeTutE

Commenta

Commenti

Sono sempre le ITALICHE SOLUZIONI.........ma questi GRANDI ,ESPERTISSIMI E FAVOLOSI TECNICI come ,non avevano previsto e non erano a conoscenza DEI SOTTOSERVIZI QUALI ,fognatura e fibra ottica?Vorrei per altro ricordare che quest'ultima,sicuramente sarà' stata posata solo negli ultimissimi tempi.
Adesso e sempre all 'ITALICA MANIERA,i lavori sono fermi,si faranno tavoli di lavoro,magari cominceranno i contenziosi,e chi ne paga le conseguenze,sono sempre i cittadini.Che vergogna.

Ieri i partigiani sminavano i ponti, gli stessi partigiani oggi minano, e ci riescono, le strade.

I lavori vanno a rilento al contrario di chi dice che sono spediti

L'ultimo regalo Brucchi che durava un annetto ma qui è sempre peggio. Sempre più in basso

E' grave quello che sta accadendo. Questi lavori sarebbero dovuti terminare, secondo quanto ci fu detto a noi residenti di Cartecchio nell'incontro con il Sindaco Brucchi e la ditta D'Adiutorio, entro un anno e mezzo, cioè per la fine di questo Ottobre. Le due vie attraverso le quali transita il traffico veicolare, la Biondi in particolar modo e la Pirelli, sono al limite della percorribilità, dato il loro fondo stradale dissestato in diversi punti che avrebbe bisogno di riasfaltatura fatta con criterio. Mi chiedo anche quando si avvieranno i lavori del sottopasso di Via Melozzi per i pedoni che attualmente faticano non poco da un anno e mezzo ad attraversare il passaggio a livello con un margine di percorribilità quasi nullo per il traffico veicolare che occupa tutta la carreggiata. Da aggiungere che il tratto di Viale Europa all'uscita di Via Melozzi verso Teramo fino al Cantiere è diventata Terra di Nessuno, trascurata fino all'inverosimile dall'Amministrazione Comunale precedente e, ahimè, dispiace dirlo, anche dall'attuale.