Salta al contenuto principale
|

Ecco Teramo: Winnie the Pooh denuncia le condizioni del parco di San Nicolò....21esima puntata...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

 Ma le sue braccia erano così rigide... stavano dritte per aria per più di una settimana, e ogni volta che una mosca arrivava e si metteva sul suo naso doveva soffiarla via. E penso – ma non sono sicuro – che è per quello che è chiamato Pooh »

(A.A. Milne, Winnie Puh, cap. I)

Basta un poco d'acqua e la pillola va giù ma non la delusione di vedere uno splendido parco giochi e fantasia conosciuto da pochi anche a San Nicolò.
Motivo?
Abbandonato da tempo da tutte le Amministrazioni comunali.
Che farà il sindaco D'Alberto?
L'assessore alle Manutenzioni, Valdo Di Bonaventura?
Vedremo con il nostro classico nodo al fazzoletto...https://www.youtube.com/watch?v=Dw9TcWtzYUk&feature=youtu.be
 

Commenta

Commenti

Vedendo questi filmati sullo stato della città si manifesta nuovamente l'opportunità che gli stessi siano preceduti dalla seguente avvertenza: "Attenzione. La visione di questo programma è consigliata a un pubblico adulto".
Si scherza, naturalmente, ma mica tanto...
Mi chiedo, caro e "implacabile" direttore, se in questi anni "chi di dovere" - come suol dirsi - non si sia - per caso - arrovellato su questioni di carattere metafisico: Dio esiste? L'anima è immortale? Qual è l'origine e il senso del cosmo? Perché l'essere piuttosto che il nulla? E altre domande simili, piuttosto che risolvere questi ed altri problemi o - quantomeno - renderli meno gravi.
Se questa è stata la preoccupazione principale di chi ha precedentemente gestito il potere municipale è pregato vivamente di far conoscere all'opinione pubblica se qualcuno di questi quesiti abbia eventualmente trovato una risposta...
Nel frattempo segnalo un problema poco "metafisico": sono già due volte che saltano le corse della linea n. 1 (Colleatterrato Basso - Cona) della STAUR. L'ultima ieri - lunedì 6 agosto - quando è stato soppresso il "tram" delle ore 15 per un guasto del mezzo.
Ora, considerato che il servizio svolto da questa linea è pesantemente ridotto a luglio e agosto e non escludendo che vi siano state altre cancellazioni di corse di cui non sono a conoscenza, si chiede all'Assessore con delega ai trasporti di ordinare un'inchiesta su queste disfunzioni, invitandolo, poi, a una riconsiderazione dell'intero sistema del trasporto pubblico a Teramo che - certamente - credo ne converrà - non ha raggiunto standard oltre i quali non è più possibile andare...
Cordiali saluti.

Domenico Crocetti

ma a san nicolò i genitori non hanno falce e martello per dare una pulita/tagliata???