Salta al contenuto principale
|

I teramani si ribellano contro gli incivili che parcheggiano zona Ospedale...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Fotografie con tanto di targhe e pubblicazione in un sito che sarà online a breve.
Il primo in Italia, nato a Teramo, pronto a violare la privacy in nome e per conto della difesa contro gli incivili e gli immorali.
Ieri sera altre foto sempre nella stessa zona dell' Ospedale Mazzini.
Oramai una questione morale...
 

Commenta

Commenti

Lei paladino della giustizia perché non pubblica le foto con le targhe...

Appoggio la ribellione in toto

Caro Lei, lei che non ha neanche il coraggio della firma, parla?
Lei che è un anonimo, ha il coraggio di scrivere?
Lei è uno di quelli che parcheggia al posto dei disabili.
Si legge dall'odio e dall'inutilità del suo scritto. 

Alla fine io a questa storia della tanto sbandierata carenza di personale e mezzi della Polizia Municipale credo fino ad un certo punto.

O per lo meno mi chiedo: è mai possibile che, di fronte ad una situazione così negativamente conclamata presso l’ospedale, non si riesca ad organizzare un servizio per verbalizzare le infrazioni al codice della strada?

Sia il SINDACO che il COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE sanno bene che è sufficiente, in modo sequenziale:
1) inviare una pattuglia (2 uomini per 2 ore al massimo) che elevi un numero adeguato di verbali;
2) dare opportuna comunicazione agli organi di informazione del servizio svolto;
3) ripetere l'attività randomicamente e laddove necessario.

Gli automobilisti si adegueranno IMMEDIATAMENTE.

Forza SINDACO, dia l'input politico.
Forza COMANDANTE, dia l'ordine amministrativo.
E' vostro DOVERE.
Con questo comportamento date ai cittadini solo un chiaro segnale di INEFFICIENZA.

Andiamo piuttosto a vedere se è possibile ottimizzare il servizio svolto dagli appartenenti alla Polizia Municipale e migliorarne la qualità. Io sono fermamente convinto di si, già solo a guardare l'aspetto formale con cui prestano servizio su strada.

Diamo una letta e riflettiamo:
https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/02/01/miracolo-a-gela-non-ce-piu-…

Trascrivo parte dell'articolo:
"Sono andato a incontrare Rosario Arena, gli ho fatto i miei complimenti per aver ottenuto in pochi mesi quello che le precedenti amministrazioni hanno promesso per decenni e gli ho chiesto di raccontarmi come c’è riuscito. Lui mi ha spiegato che semplicemente ha iniziato a far rispettare le regole. Racconta che ha iniziato a riprendere i vigili che non facevano le multe a chi parcheggiava in doppia fila sul corso, poi si è messo a verificare chi era presente negli uffici, a far funzionare i badge di controllo sugli ingressi dei dipendenti comunali, a controllare se chi doveva fare le verifiche sugli incarichi comunali queste verifiche le faceva, a cominciare dai controlli sul funzionamento della nettezza urbana.".

E a Teramo...NOTTE FONDA!

Non si è in grado di risolvere un problema MINIMO come quello dei parcheggi irregolari all'ospedale?

Soluzione:
1) si cambia SINDACO, alla prima occasione;
2) si cambia il COMANDANTE DELLA POLIZIA MUNICIPALE, immediatamente.

Sono convinto che non sarà il caso di Teramo.

l'andazzo a Teramo, dura da anni. E aumenterà poiché nessuno fa niente per far cessare questo ignobile comportamento.
Un consiglio al Sindaco: rafforzare il corpo dei Vigili urbano dotandoli di mezzi adeguati, atti a raggiungere velocemente tutti coloro che sostano non dolo negli spazi riservati a disabili ma in tutti quelli dovi non è possibile la sosta. Così facendo il Comune potrebbe campare di rendita. Credetemi, è il solo modo di far cessare tutto ciò, poiché l'EDUCAZIONE se non la hai nessuno te la può dare..

Rimuoverle con il carro attrezzi

Installare presidî fissi per evitare il parcheggio. Paletti invece dei marciapiedi e divisori di corsie. È inutile usare personale per ottenere quello che può essere conseguito con l'arredo urbano. Per il resto riorganizzazione la vigilanza.

Credo che trattandosi di area di proprietà della ASL tutta l'area destinata del piazzale dell'Ospedale,i Vigili non potrebbero elevare le multe.
Pero' credo che l'amministrazione ospedaliera, abbia invece la posdibilita' ed il diritto di chiamare il carro attrezzi per la rimozione di tutte le auto in divieto di sosta, o no?

Parcheggio disabili e non solo: Percorrete via de panicis a san Nicolò e vi potete rendere conto dell' inciviltà di certi soggetti nel parcheggiare le vetture.ADDIRITTURA davanti al civico n'16 soprattutto di NOTTE parcheggiano l'auto (sono quasi sempre gli stessi personaggi) bloccando la strada che è Pubblica Comunale. In caso di eventuale soccorso ( AMBULANZE,, pompieri ecc.) Gli stessi troverebbero la strada bloccata. Spero che questo post. Venga pubblicato e posto alla attenzione delle forze dell'ordine, Grazie. (N.b. a venti dico 20 metri c'è un ampio parcheggio pubblico.

Non capisco: le leggi vanno rispettate. Perché un sindaco può decidere di essere tollerante? Ma che significa?? Tutte le zone pedonali, contrassegnate con gli omini che camminano, sono perennemente occupate dalle auto. Abbiamo bisogno di ordine, anche se non porta voti.

Mi sembra più che giusto! Quale privacy si va a violare se è un'auto che circola liberamente per le strade? Non è mica un minore che deve essere tutelato? Gli ignoranti devono essere messi al bando.

Anch'io, nel mio piccolo, mi sto dando da fare per cercare di frenare la scostumatezza di automobilisti che parcheggiano come se fossero nel vialetto privato di casa loro: sui marciapiedi, in doppia fila, in curva, sigli Stop, dietro auto regolarmente parcheggiate, davanti a porte di garage, davanti a portoni di condomini. Ho provato più volte a far capire che sbagliavano ma ci ho solo preso tante parolacce e tanti complimenti alla mia defunta madre. E allora...foto...foto...foto...foto...foto...foto a più non posso, circa 30 al giorno nella sola zona di via Roma, via Tevere e via Adige. qualcuno mi perfino fatto notare che non potrei fare foto ed io li ho invitati a chiamare Polizia o Carabinieri, ma...chiaramente non lo ha fatto nessuno. I Vigili Urbani? Invisibili...non si vedono...non ci sono...e se vengono chiamati rispondono di non avere personale a disposizione, oppure...testuali parole di un vigile..."se veniamo li i genitori ci linciano" Alla faccia della legge e del Codice della Strada. La mia battaglia è solo all'inizio. Le mia foto ben presto saranno inviate al Sindaco, al Prefetto, al Comandante della Polizia Locale (se ancora esiste questa figura), e penso anche alla stampa locale.