Salta al contenuto principale

TEramo Città Universitaria. Bar aperti, discoteche aperte, ristoranti aperti ma biblioteca chiusa...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Buongiorno , vi volevo segnalare il problema delle biblioteche chiuse e delle discoteche aperte ... sono una studentessa università ho provato a contattare il sindaco su Facebook ma non ho ricevuto nessuna risposta Grazie per l’attenzione...


Cara studentessa universitaria, la tua è l'ennesima segnalazione, per favore, sei a TEramo., ex candidata alla Capitale della Cultura.
Quella Città che non ha voluto il mega progetto culturale di Walter Mazzitti.
Sei a Teramo dove si protegge la movida fatta di ubriachezza, urinate, vomiti e danneggiamenti vari.
Sei a Teramo dove uno dei migliori fumettisti al mondo è stato relegato a imbianchino ( con tutto il mio affetto alla maestria di simil artigiani).
Sei a Teramo e pretendi una biblioteca aperta per studiare.
In una città universitaria sede di UniTe?

Per favore, beva che in altre parti prende la Malatestiana a Teramo la testa. 

Commenta

Commenti

Città dei tanti leoni e di tanti lenoni.

Teramo non è mai stata città universitaria sotto vari aspetti

Anche il museo di Campli è chiuso. Perché.

Fermo restando la segnalazione al Sindaco, l'interlocutore è il Centro Servizi Culturali della Regione Abruzzo. Una volta era la Provincia di Teramo. Bisognerebbe segnalarlo soprattutto a questo ente che per tanti anni ha avuto il compito di gestirlo.

"Un giorno capirai tante cose di questo paese. Vedi qui si sta bene.
Tu studi, vero?
Ecco, qui da noi non serve a un cazzo"

(cit)

È un vera vergogna, sono stata universitaria anche io in tempi molto più belli e più sani di questo, in un'altra città, ma sentire che la cultura con la c maiuscola viene soppiantata dalla cultura con la c minuscola del bere e dello sballo, perché va di moda, fa alzare lo stomaco a tanti.

TERAMO DA BERE
Che rinasce ogni sera dopo le venti e inizia a pulsare come un cuore matto con il calice colmo di prosecco; questa Teramo chiassosa & taciturna, sfiduciata & arrogante, sembra incapace a VIVERE, a SOGNARE, a GODERE realmente!
Con questa MEGLIOGIOVENTÙ come si può pretende di tener aperta la ANALCOLICA Biblioteca Delfico in cui ci si può dissetare solo di CULTIRA!
Com'è triste Venezia
Aznavour
Con questa

Gentile signor Mauro
Nel mio commento non pubblicato dicevo proprio di aver parlato con un rappresentante di quell'ente. Invano.

Forse perché il teramano medio è refrattario ad ogni forma di cultura? A Teramo non è indispensabile aver studiato, anzi certe volte chi ha conseguito un titolo di studio viene messo in cattiva luce. Bar e discoteche aperte?Assembramenti. Movida fino a tarda notte se non alle prime luci dell'alba , risse, è questo il livello di degrado mentale a cui è giunta questa
società e adesso ce la teniamo.
Saluti