Salta al contenuto principale
|

Il pm Luca Sciarretta lascia Teramo e viene trasferito a Pescara...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Ricordo l'articolo pubblicato da Il Centro nel 2013 a firma Dino Venturoni. 

Si leggeva " Ha preso servizio in Procura il nuovo sostituto Luca Sciarretta, 39 anni, di Pescara. Arriva da Agrigento, dove è stato pubblico ministero per nove anni e, nonostante la giovane età, si è fatto valere al punto che “il Giornale di Sicilia”, in un articolo di pochi giorni fa, ha scritto: «La Procura di Agrigento perde uno degli uomini più validi ed esperti».
Sciarretta ha legato il suo nome alle inchieste più delicate e scottanti degli ultimi anni nella provincia di Agrigento. Da lui sono partiti gli attacchi più duri contro la corruzione e il malaffare nella pubblica amministrazione. Inchieste e processi che hanno portato a condanne e interdizioni. Il suo ultimo successo riguarda il caso di un ex sindaco di Lampedusa condannato a cinque anni e tre mesi di reclusione con l'accusa di avere intascato tangenti da due imprenditori. Il pm pescarese ha indagato anche su abusi edilizi a tappeto e su una “concorsopoli” che portò alla condanna di dodici imputati. E ancora: ha seguito diversi casi di omicidio e portato a conclusione le principali inchieste antidroga agrigentine, con decine di arresti e condanne. Luca Sciarretta è sposato e ha un figlio". 

Non ho mai stretto la mano al dott. Sciarretta come alla maggior parte dei pm e dei giudici del tribunale di Teramo.
La divisa dell'Arma dei Carabinieri che ho indossato anni fa, mi impone un rapporto di silenzi e di rispetto.
Ho incrociato i suoi uomini, gli uomini della polizia giudiziaria.
Ho sottolineato e raccontato alcune loro operazioni di rilievo.
Ho evidenziato la capacità di alzare i coperchi scottanti nel rapporto tra la politica e imprenditori.
Un Magistrato che ha il compito dell'invisibilità, dell'attenzione nei rapporti sociali anche e con chi, degusta un buon caffè.
Tutti gli uomini delle Istituzioni dovrebbero saper curare i rapporti personali perchè l'immagine possa diventare un Esempio.
Quella discrezione e capacità investigativa che rappresenta la crasi di una memoria.
Quel magistrato arrivato da Agrigento, in punta di piedi e trasferito a Pescara, in punta di piedi.
In mezzo Teramo.
Grazie da parte nostra e buon lavoro. 


 

Commenta