Salta al contenuto principale

Regione Abruzzo: Quaresimale entra nel gruppo Misto per passare a Fratelli D'Italia?

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Un fritto misto.
Il più votato in provincia di Teramo.
Il più votato nella Lega di Salvini senza nessun posto in Giunta?
Fate la somma e otterrete Pietro Quaresimale che torna sul mercato politico direttamente dal gruppo misto.
Indovinate?
Le sirene romane del Governatore Marsilio sono note dalla notte dei tempi e dopo il fritto misto è facile arrivare alla Frutta,
Meloni e Fratelli D'Italia. 


Che ne pensa il civico Sandro Mariani da Campli?
Solo un camplese può tradurre e comprendere un camplese.

" Già dalla composizione della Giunta regionale targata Marsilio è stato chiaro il clima litigioso e inconcludente di questo centro destra. Ad un anno esatto dalle elezioni in Abruzzo, dopo aver quotidianamente denunciato l'immobilismo e l'assenza di strategia su qualsiasi tema, sono qui a registrare una ennesima sconfitta di questa maggioranza: il Capogruppo della Lega, Pietro Quaresimale, lascia il partito sbattendo in faccia la porta a coloro che volevano caricarlo di zavorre, come lui stesso ha dichiarato, e portando le sue 8.400 preferenze nel Gruppo Misto.
Si naviga a vista: manca una visione dell'Abruzzo e la capacità di guidare qualsiasi processo. Mancano attenzione per la nostra terra e per le necessità dei suoi abitanti. Siamo di fronte ad una politica tutta avvitata su se stessa e su dinamiche estranee a ciò che il territorio chiede. Una situazione di questo tipo non può produrre altro che ciò a cui assistiamo: distinguo, prese di distanza e smottamenti.
Infine, permettetemi una battuta da osservatore privilegiato, questo centro destra ha sottovalutato l’elemento della provenienza: io in passato ho sempre sostenuto battaglie anche in contrasto con la mia stessa maggioranza quando ero convinto della validità delle idee, oggi viene confermato che un camplese non si Lega.





Foto Abruzzolive

Commenta

Commenti

una giunta nata sui voti della lega e la stessa lega che perde pezzi... siamo di fronte a qualcosa che va oltre la volontà popolare di un anno fa e abbiamo bisogno di stabilità in una regione che soffre per tante cose non da ultimo per una politica ormai incerta che ha fatto registrare nella storia di questa regione dei momenti tristi.... due giunte falcidiate da inchieste giudiziarie.... la storia racconta.... non solo terremoto fisico

IL GIOCO DEL GATTO COL TOPO...........

Aboliamo la Regione Abruzzo dei politicanti.

Complimenti a Pietro Quaresimale....ha fatto benissimo!

Come una parola dall'alto significato come POLITICA, viene continuamente violentata ed offesa.....