Salta al contenuto principale
|

Ecco perchè Lanfranco Lancione dovrebbe dimettersi....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Seguite questo editoriale di Alfredo Giovannozzi. 
Il protagonista è il consigliere comunale, Lanfranco Lancione...
Avrà la dignità delle dimissioni?
Lui cita Brecht, Capon il difensore dell'Ostenda, noi Bertolt e altre differenze....https://www.youtube.com/watch?v=45irXo3btrE&feature=youtu.be
 

Commenta

Commenti

Servizio eccellente!!! Si spera che ne venga colta l'essenza, penso piuttosto che serva ancora una volta ad attaccare la stampa. "...uomini, mezzi uomini, ominicchi .........", ma noi come possiamo fare a scegliere sempre i migliori? Piuttosto i vicini di scranno e di idee non potrebbero far capire al "sig." Lancione che si può anche sbagliare? Abbracci e risatine non sono sempre consoni al contesto: l'aula del Consiglio è di tutti, il porto e gli scaricatori (mi scuso con loro) lasciamoli al mare ed al loro lavoro. Per la nostra "scitta`" e i suoi "scittadini" serve altrooooo!!!!! Grazie per lo stupendo servizio.

mah, posso essere anche d'accordo con la sostanza del pensiero: la libertà di stampa è un bene preziosissimo e la blasfemia, specie se pronunciata una sede istituzionale, è da censurare fermamente e convintamente.
... ma il dileggio atto a ridicolizzare la vittima del momento, quello no!

Non è satira, o se lo è non è arguta -acutissimo fare raffronti tra la militanza di lancione e le polizie segrete, davvero di classe avvicinarle alle associazioni di beneficienza per sottintendere per sillogismo la malafede di quest'ultimo- e gli editoriali sono ben altra cosa, non basta nominare tale un articolo per avvicinarlo alla prosa di ben altri direttori e pamphlet.

Se c'è una cosa che non mi è mai piaciuta della stampa locale è l'abitudine alla crociata contro il nemico personale, perché a lungo andare crea un clima di minaccia subdola, per cui non ci si azzarda più -ex-ante- nel dare un giudizio negativo verso questo o quel giornalista, altrimenti preparati a subire articoli ed invettive per i tempi a venire.

Questo è successo e succede in altri lidi (si veda l'invettiva contro "l'assessore ai cigni"), speriamo non succeda anche qui. Ma è un auspicio e, appunto, una speranza. saluti

A Teramo abbiamo bisogno di due cose, e le abbiamo entrambe: La bontà di Falconi e la determinazione di Giovannozzi.

Io non l'ho votato ma sai quanti consiglieri assessori ecc. di recenti amministrazioni avrebbero dovuto dimettersi per aver fatto anche peggio. Ma che ci siano giornalisti che come sport preferito hanno quello del "dagli all'assessore" (vedi Di Bonaventura) solo perchè.........questo è sotto gli occhi di tutti . A volte un pò di autocritica e dire "scusate ho sbagliato" ( non è questo il caso) vi renderebbe più simpatici e più credibili. I giornalisti non sono portatori sani della verità, men che meno della verità assoluta. Detto questo condanno totalmente Lancione.

Cari Corrado ed Emanuele.
1) Si viene invitati ad una conferenza stampa.

2) La conferenza stampa si trova sotto l'Ipogeo.
3) Troviamo Tutto allagato.
4) Non aveva piovuto
5) Vengo attaccato da Lancione che scrive sulla Chat di Maggioranza chi mi avesse fatto entrare e che dovevo stare al mio posto.
6) Lancione non aveva compreso che era un assist per criticare lo sperpero di denaro pubblico ma era troppo accecato dalla possibilità di criticarmi.
7) Paolo Di Sabatino viene minacciato da Lancione....

Chi è la vittima?

 

Corrado, semplicemente Lancione ha sbagliato non una volta ma due e continua a sbagliare perchè non è in grado di chiedere scusa.