Salta al contenuto principale

Asp 1: Una colazione da Cda...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Eravamo quattro amici al Bar ( cit. S.)
Che volevano cambiare il mondo...e alla fine si sono ritrovati a commentare l'ennesima sconfitta del centro sinistra, unito con il migliore assessore della Giunta Marsilio.
Quel Piero Fioretti che senza pubblicare il suo curriculum si è fatto amare da tutti gli abruzzesi per la celerità nelle operazioni della cassa integrazione in deroga.
Quel PIero Fioretti che rappresenta perfettamente l'idea del nuovo e del meritocratico.
Quel Piero Fioretti che ad ogni sconfitta, assume una posizione maggiore all'interno della Lega di Salvini.
Questione di osmosi con gli altri componenti leghisti, incapaci di rendere il giusto peso ai propri voti?
​​​​​​​Altro che gli enti a nomina politica e senza bando pubblico. 
Nel frattempo, a Teramo, nel Sabato del villaggio, Italia Viva e il centro destra, mancava solo Morra con i suoi cinque voti e sarebbe mancato anche Paolo Gatti se non fosse lontano dalla politica attiva, preparavano il prossimo cda dell'Asp 1 con quei 4/6 milioni di debiti e di preoccupazioni per il blocco stipendi.
A Teramo, durante il Mercato...e altre babeliche forme umane....https://www.youtube.com/watch?v=l_xAcW3r6B4

Commenta

Commenti

Non c'entra niente con l'argomento ... ma quando li ho visti seduti a pochi passi da me, ho subito pensato ai quattro amici al bar e ho pensato: adesso Giancarlo Falconi inizia così il suo articolo 😁

Una poltrona per due...