Salta al contenuto principale
|

Frode Fiscale: Arrestato imprenditore teramano

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Una villa lussuosa, automobili di prestigio, Rolex, conti corrrenti, beni mobili e immobili per quasi sei milioni di euro.
Un imprenditore teramano M.G. è stato arrestato su ordine della Procura di Padova per frode fiscale.
17 indagati e decine di società coinvolte.Perquisizioni a Padova, Venezia, Roma, Milano, Pescara,Teramo,Chieti,Bari e Salerno.La frode era fatta mediante la creazione di società 'filtro' e 'cartiere' incaricate di fare false dichiarazioni d'intento nei confronti di depositi commerciali con qualifica di 'destinatario registrato' nonché fatture per operazioni inesistenti verso 'società filtro'. Un sistema che ha consentito a 8 società 'cartiere" con sedi a Roma Chieti, Capua e Sabaudia facenti capo all' organizzazione, appositamente costituite e cessate dopo pochi mesi di attività, di evadere 6 mln di Iva nel commercio di 30 mln di litri di carburanti acquistati in Slovenia e in Croazia.Una volta immesso in consumo nel territorio nazionale, il carburante veniva destinato ai distributori di benzina".

Commenta

Commenti

Forse il più pulito ha la ROGNA....

Non capisco perché le iniziali di nome e cognome solamente