Salta al contenuto principale
|

Autismo. Marie Helene interrompe lo sciopero della fame e della sete. Ha vinto...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Questa bella mamma con me è Luisa, da Miglianico vive la mia stessa situazione, il mio stesso problema. L'assessora, Nicoletta Verì come è sempre stato, ha ordinato alla ASL il via alla presa in carico nelle giuste modalità, la ASL ha risposto che entro domani alle 12:00 prenderà in carico mio figlio e il figlio di Luisa. Abbiamo concesso questo rinvio ma se domani non avverranno le prese in carico io e Luisa cominceremo lo sciopero della fame e della sete davanti alla Regione Abruzzo....cosi scrive Marie Helene Benedetti dopo l'annuncio dell'Ass. alla Sanità della Regione Abruzzo, Nicoletta Verì. Ma allora perchè portare a una simile protesta estrema una mamma che ha tante preoccupazioni quotidiane?
Perchè non ottemperare immediatamente a una decisione del Tribunale?
Perchè questa storia non ha avuto rispetto umanamente e costituzionalmente di un bambino e del suo spettro dell'autismo?
Di tutti quei bambini con quel tipo di grado di autismo?
A che punto siamo arrivati?

 

...e poi...la forza delle mamme...

Commenta