Salta al contenuto principale

Cantiere 1 : La chiamano sicurezza sul lavoro...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Ci proveremo.
Ci proveremo con la nostra inchiesta sui cantieri pericolosi.
Ci proveremo ad evitare altre vittime bianche.
Quasi mille lavoratori nel 2018.
Ancora una volta come ogni anno dedicheremo diversi articoli allo stato dei cantieri abruzzesi.

Guardate queste fotografie scattate tra lunedì e martedì scorsi in un cantiere della provincia di Teramo.
 1) USO DELLO SCALINO SU SCALA A CHIOCCIOLA ( Pensate era previsto il ponteggio)
2) USO DEL CESTELLO SENZA IMBRACATURA E CASCO.
3) POSIZIONAMENTO DEL CESTELLO SU SCIVOLO CON FORTE PENDENZA che porta alla zona garage. Sotto ai piedi che servono per lo stazionamento, non sono state messe le tavolette di legno (il ferro sul cemento scivola).
4) IN UNA FOTO IL BRACCIO DEL CESTELLO ( PLE)  SEMBRA ANDARE IN INTERFERENZA CON UN CAVO AEREO. POTREBBE ESSERE ENEL ( RISCHIO ELETTRICO) OPPURE TELEFONICO.
IN ENTRAMBI I CASI è UN'INTERFERENZA PERICOLOSA PER LE MANOVRE DEL BRACCIO MOBILE.

Chi avrebbe dovuto controllare questo cantiere?


 

Commenta

Commenti

Il non rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro ed anche negli incidenti domestici,oltre alla distrazione ed all'ignoranza,portano ogni anno in Italia avere quasi 1000 mille morti oltre a migliaia di feriti ed anche tantissimi disabili .

colpa dei lavoratori stessi....nessuno impedisce loro di mettere il casco, le scarpe antinfortunistiche ecc. ecc...