Salta al contenuto principale

Le discariche di Contrada Santa Lucia sono un Crimine di Stato...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Le Discariche di contrada Santa Lucia sono nel comune di Atri.
I documenti che ho avuto la possibilità di studiare si allegano a storie di morti per cancro e altre patologie legate all'evidente inquinamento del territorio.
Tutto accanto all'oasi dei Calanchi.
Un vero e proprio scandalo ambientale che si protrae dal 1981 fino a cinque minuti fa, forse meno.
Leggete la prima puntata.
www.iduepunti.it/26_maggio_2016/caro-assessore-mazzocca-provincia-di-teramo-si-muore-di-cancro-e-mafia-di-stato
Morti e ammalati per leucemie, cancro del rene, dei polmoni, della tiroide. 
La foto delle pecore che si nutrono su di un terreno con forti dubbi di salubrità, apre la lettura di molte cartelle clinche. 
La cronaca?
Due discariche non bonificate e non poste in sicurezza.
Camion, scusate, Tir che scaricano ogni giorno e che provengono da fuori regione ben oltre il consorzio Piomba Fino. 
Indagini teletermografiche  della Fondazione Università " Gabriele D'Annunzio" che denunciano un evidente inquinamento del sottosuolo.
Una relazione tecnica del 10 Luglio del 2007, in cui il dott. Merla e i collaboratori a vario titolo, Prof e dott. Rainone, Signanini, Torrese e Madonna, hanno certificato la presenza di sorgenti endogene che con altissima probabilità scientifica sono alimentate dalla migrazione incontrollata di biogas e percolato.
Era la notte tra il 25 e il 26 Maggio del 2007, quando il rilevamento definito dei tecnici, sanciva la verità sulla seconda discarica di Santa Lucia.
La prima era crollata, inquinando il fosso della Portella e il Piomba.
La seconda continua con la sua attività inquinante anche dopo il sequestro.
Nella Terza discarica si ospitano file indiscriminate di autoarticolati e del loro materiale da discarica.
Nessuno fa niente.
Nessuna autorità ha posto un rigido sistema di controllo e di attenzione verso la bonifica dell'area come per esempio,  dei sondaggi del sottosuolo.
Un crimine di Stato che continueremo a denunciare giorno dopo giorno, ore dopo ore, per il rispetto che si deve alla gente, al territorio e alle vite umane. 
 

Commenta

Commenti

Il suo coraggio é lodevole, volevo comunicarle che nella zona del bivio di Atri lungo la statale 150 comune Notaresco si avverte da alcuni giorni un aria malsana e maleodorante... Qualcuno aveva pensato all apertura dei silos di una ditta agroalimentare....strana cosa perché da anni di esistenza della ditta non era mai accaduto.....lungo questa zona ci sono stati molti decessi di tumori negli ultimi anni di persone giovani...casi di tumori di ragazzi non ancora maggiorenni colpiti dal linfoma di hodking....moltissimi casi di problemi alla tiroide...mammella e chi ne ha piu ne metta!!!! Purtroppo siamo ancora in un paese in cui si ha paura a denunciare qualsiasi cosa e aspetta sempre che un altro faccia ciò che ci competa.
Quella striscia rossa, sulla destra dell'immagine teletermografica, che ritengo sia un letto secco di qualche ruscello, sembra un rivolo di sangue. Maledetti!!
La provincia di Teramo come la terra dei fuochi???purtroppo credo che siamo messi peggio!!
La mia grande preoccupazione è che in questa discarica, durante l'amministrazione della regione abruzzo da parte del presidente Giovanni Pace, come risposta ad uno stato di emergernza nazionale, è stato autorizzato il conferimento dei rifiuti provenienti dalla regione Campania, nessuno sa cosa sia stato conferito.
Macchè crimine di stato è tutto nella regola dei politici... Se proviamo a protestare arrestano noi non i veri criminali. Ma se io denuncio il sito dei due punti per falsa informazione qualche magistrato le fa le indagini? Di sicuro si ma solo per trovare il pelo nell'uovo che possa giustificare una condanna verso i blogger di certo accertare il crimine ambientale non interessa a nessuno. Continuate a denunciare questi scandali, io ammiro i due punti per questo.
@ E Quello di cui tu giustamente parli si chiama "bavaglio". Solo che certa gente non sa che questo modo di fare, che istiga fortemente all'incazzatura il cittadino e talvolta anche a reazioni violente quello dotato di particolare sensibilità, ha un effetto boomerang, perchè invece di mettere a tacere le questioni RIESCE SOLO A FARE PIU' RUMORE. Per la serie ACCA' NISCIUN E' FESS.....
Quanto denaro e quanto lavoro è costata questa inchiesta? Perchè è costata, o mi sbaglio? Ma perchè questo "giornalista blogger ficcanaso" deve sostituirsi a quello che non fanno i nostri amministratori di stato, remunerati all'uopo? Perchè da cittadino mi sento rappresentato da questo blog e non da chi istituzionalmente riveste il ruolo preposto? Decido allora di non pagare le tasse e versare l'equivalente per sostenere I due Punti: perchè in cambio ho finalmente il servizio che mi spetta e pure come si deve. Assessore Mazzocca.... provveda a rifondere Lei per primo.