Salta al contenuto principale

Leggete questa lettera. Non abbassate la guardia. Ho avuto il Coronavirus e ora ho tanti problemi a respirare...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Chi ci scrive ha un'età tra i 60 e 70 anni.
Abruzzese. Ricoverato ad Atri. Guarito dal Coronavirus. Ma...


" Ho visto la morte in faccia.
Erano due amici. Ricoverati con me . Loro sono morti, io no. A volte mi sono sentito anche in colpa per aver avuto l'occasione di rinascere e poter tornare ad abbracciare i miei figli e mia moglie. Sono stato un privilegiato e sono convinto che dovrò meritarmi questa seconda esistenza. I miei amici sono morti e i loro cari strillavano dal dolore. Questa è l'immagine che mi porterò dietro, sempre, insieme all'umanità e alla professionalità dei sanitari dell'Ospedale di Atri. Esseri superiori. 
 Come sto? L'unico consiglio che vi posso dare è quello di mantenere la distanza e di stare attenti agli assembramenti. Ho problemi a respirare e mi stanco più del solito. A volte anche una leggera aritmia. LI chiamano postumi ma sono sicuro che questo Virus andrà ancora studiato in particolar modo gli effetti, gli strascichi sui guariti. Vi prego non gettate via la salute e ho molta paura per i nostri giovani e per noi anziani. Sono sicuro che non è finita qui"....


Lettera Firmata

Commenta