Salta al contenuto principale
|

Maleducati e Bulli. Interviene a Teramo la consigliera comunale Ilaria De Sanctis. A Montorio si spera in qualche denuncia...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Scrive la consigliera comunale Ilaria De SanctisNel tardo pomeriggio,esco da un palazzo di una traversa del corso San Giorgio e davanti al cancello mi imbatto in un gruppo di ragazzine e ragazzini tra gli 11 e i 14 anni. Mentre passavo, uno loro "esclama" una bestemmia. A me è venuto spontaneo dirgli "ma che bestemmi?non ti vergogni?" e vado avanti. Pochi secondi dopo, il ragazzetto fa dei passi verso di me e bestemmia di nuovo, con il chiaro intento di provocare. Io mi giro,lo raggiungo e gli dico " ti devi vergognare, incivile che non sei altro.Da qui davanti ve ne dovete andare perché é proprietà privata." Mentre gli altri ragazzini si dileguavano, lui ha continuato a dirmi che lui faceva quello che voleva, che rimaneva là e ciò nonostante un altro signore si fosse aggiunto dicendogli di vergognarsi a rispondere a degli adulti. Alla fine, uno dei suoi amici è venuto a riprenderselo e ha detto:" lo scusi"...il cretino del caso lo ha guardato e lo ha ammonito " Sì chiedile pure scusa".

Il nostro plauso a Ilaria per non essere andata via, per aver affrontato il gruppo di ragazzini, per aver insistito e per aver fatto sentire un maleducato davanti agli altri il ragazzino bestemmiatore.
La bestemmia è la sintesi di un vocabolario senza vocaboli, di un'insufficienza di prove del reato più alto, la mancanza di letture e di interesse.
Nel frattempo la banda di Bulli proveniente da Montorio è sotto l'attenzione della società civile e delle Forze dell'Ordine.
C'è bisogno di qualcuno che abbia il senso civico di sporgere una querela.
La Più grande delusione?
Nessun si è fatto avanti per una denuncia ufficiale. Solo segnalazioni anonime coperte da uno stretto riserbo.
In questo modo si insegna la paura, l'omertà, a lasciar perdere.
In questo modo si è complici e si può decidere della vita altrui e di quelle violenze che subiranno altri adolescenti.
Aiutiamo i Carabinieri e la Polizia a fermare i violenti, i vigliacchi, a proteggere i nostri figli?

Il mio numero 3405304066...forza. 

Commenta

Commenti

... Quanto al rimprovero che c'è.... Non si deve comunque arrivare alla sfida... Parliamo di ragazzi di 11/14 anni che dovrebbero essere aiutati.

Sono di Montorio e purtroppo negli ultimi anni la situazione è gravemente peggiorata, gli stimoli ad attività culturali-sportive sono davvero scarsi e le istituzioni non si curano dei giovani del territorio. La giornata tipo è stare seduti in un bar a farsi qualche canna(e non solo...).

Attenzione ai branchi di cuccioli selvaggi sono molto piu pericolosi degli adulti.... un plauso a chi ha il coraggio di agfrontarli ..specialmente da solo..

ma sul serio pensate che la moralizzazione sulla bestemmia risolva l educazione di quei ragazzi ?? sul serio pensate che un cittadino eletto consigliere non abbia sul suo comune altro strumento che la indignazione di fronte ad un evidente disagio ?? e Le facciamo anche un plauso perché la quiete della sua proprietà privata è stata turbata da una bestemmia ? storia vecchia della "piazzetta del sole" ricorda che quando si drogano i ragazzi non fanno rumore e forse i zelanti e ben educati abitanti del centro preferiscono così.... ma finitela, questi ragazzi non sono altro che il vostro prodotto.

ma sul serio pensate che la moralizzazione sulla bestemmia risolva l educazione di quei ragazzi ?? sul serio pensate che un cittadino eletto consigliere non abbia sul suo comune altro strumento che la indignazione di fronte ad un evidente disagio ?? e Le facciamo anche un plauso perché la quiete della sua proprietà privata è stata turbata da una bestemmia ? storia vecchia della "piazzetta del sole" ricorda che quando si drogano i ragazzi non fanno rumore e forse i zelanti e ben educati abitanti del centro preferiscono così.... ma finitela, questi ragazzi non sono altro che il vostro prodotto.

"proprietà privata"?

di cosa vi meravigliate ? in questa città di merda non ci sono più valori ed un minimo di educazione, l'alcol la fa da padrone , la notte di Natale il Duomo era semivuoto mentre tutti i bar erano stracolmi anzi avevano messo gazebi in strada con musica ad alto volume, auto parcheggiate ovunque sui marciapiedi perchè al dio aperitivo, ovviamente alcolico, non si può certo rinunciare.
Le Istituzioni ? ovviamente assenti, i bar a Teramo possono fare tutto.

Gentile Anonimo, più che aiutare i ragazzini si dovrebbe aiutare i loro genitori che li mandano in giro senza controlli, senza sapere chi frequentano e cosa fanno. Il bullismo si nutre di questi episodi di spavalderia e la bestemmia, come magari fumare una sigaretta, li fa sentire grandi. Meno male che ci sono ancora persone che li richiamano e cercano di fare ciò che spetterebbe ai genitori, magari allungando anche un sonoro ceffone...

@finitela, posso confermare una signora benpensante che abita nella piazzetta del sole, disse meglio che ci sono i drogati, che la puzza dell'arrosticino perchè cosi non ci sono rumori non c'è casino.