Salta al contenuto principale

Finalmente. Ripartono i Tirocini curricolari di competenza della Regione Abruzzo...

2 minuti

L’assessore Fioretti promuove, con ordinanza regionale https://www.regione.abruzzo.it/content/opgr-n-67-del-28052020, la ripresa e lo svolgimento di percorsi di formazione professionale e di istruzione di competenza della Regione Abruzzo, a decorrere dal 28 maggio 2020. Il tirocinio curricolare, secondo la normativa vigente, costituisce un capitolo dell’iter formativo o di istruzione con l’intervento degli allievi, in presenza, presso strutture pubbliche o private del settore di riferimento del corso. Sebbene lo stage non si profili come rapporto di lavoro, esige la partecipazione degli allievi alle attività lavorative, ragion per cui necessita dell’adempimento, da parte degli stagisti, di comportamenti affini a quelli dei dipendenti dell'azienda/struttura ospitante. “La disposizione regionale” enuncia l’assessore Fioretti “recepisce le linee di indirizzo per la tutela della salute e sicurezza di lavoratori e utenti degli Organismi Formativi, approvate il 25 maggio 2020 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, che individuano i protocolli operativi da applicare a tutte le tipologie di percorsi di istruzione e formazione professionale di competenza delle Regioni e delle Province Autonome, in materia di prevenzione e contenimento della pandemia in atto e la nota della Direzione Regionale Inail dell’Abruzzo, prot. n. U- INAIL 31000 – 0004514 del 21.05.2020, che prevede i medesimi provvedimenti per il lavoratore e per l’allievo in stage”. “La deliberazione ” continua l’assessore “individua i protocolli necessari a vigilare la sicurezza sul luogo di Formazione, per prevenire il contagio del virus Covid-19 e tutelare la salute dei tirocinanti, favorisce il proseguimento di FaD/e-Learning, la modalità di formazione a distanza e sollecita il soggetto promotore, nel caso di compresenza di più tirocinanti, al razionamento del tempo da trascorrere in sede, secondo turnazione da concordare con l’allievo, il responsabile dell’azienda/struttura ospitante e/o tutor aziendale”. Pertanto, il soggetto ospitante ha l’onere di realizzare tutte le misure indispensabili all’urgenza epidemiologica, come assunto imprescindibile all’esecuzione del Tirocinio. “Obiettivo prioritario della Regione” conclude l’assessore “è favorire una ripartenza operosa e fattiva dei tirocini, secondo le norme nazionali e regionali, al fine di assicurare le condizioni essenziali alla salvaguardia di lavoratori e tirocinanti”.

Commenta