Salta al contenuto principale
|

Minacce sul Web. La nostra solidarietà al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Non siamo Costituzionalisti pur ritenendo l'attrazione per la Madre delle Carte sia seconda solo ai libri di  Philip Milton Roth.
Nessun commento ma solo imbarazzo e viltà dei vili che minacciano di morte, da dietro la tendina di un social, il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
In fondo per la storia democratica è come offendere un Padre perchè ti somiglia.
Scriveva Pasternak "Con me è gente senza nome/
alberi, bambini, casalinghi,/
Da tutti loro io sono vinto/
e solo in questo è la mia vittoria".

La Polizia Postale penserà alle denunce su tutto il territorio nazionale, Teramo e L'Abruzzo compresi ma il resto, è quella sensazione di unto pesante e maleducato che ti rimane addosso.
La nostra solidarietà sia un piccolo gesto di educazione e libertà. 

Foto: LIbero quotidiano...

 

Commenta

Commenti

Ovvia la solidarietà.
Spesso, però, le minacce sono artificiose e meramente funzionali a garantire un cordone di protezione.
Rimane, comunque, l'amarezza per una decisione Presidenziale che, pur condivisa nel merito, non ritengo condivisibile sul piano costituzionale.

Solidarietà????
Quello che è accaduto è vergognoso....uno stupro alla democrazia!!

Ovvia la solidarietà.
Altrettanta solidarietà la esprimo al Prof. Savona che da questa storia esce umiliato in maniera indecente.

Avrei preferito che ci avesse dato,a noi del CD, un pre-incarico x formare il Governo cercando 50 voti in Parlamento ma no è successo senza che io perlomeno capissi il perché(regolamenti costituzionali...) Ha dato più speranza all asse Di Maio-Salvini..😢
Ma dopodiché max rispetto x la max autorità istituzionale italiana!!!
Ho letto che stanno indagando sul padre di DiBa x le sconcerie dette in questi giorni: BENISSIMOOOO👍

Mi sembra tutta una strumentalizzazione. Credo che un presidente della repubblica di minacce ne riceva almeno una decina al giorno, però adesso tutto fa notizia, tutti a cercare i grillini facinorosi e rivoluzionari.
Per una volta potevano fare un governo democraticamente eletto, ma no... Non piace all'Europa, attenzione ai vostri risparmi, lo spread, il bund, la Merkel, mancava solo la chiusura del campionato di calcio... Solo sciocchezze per quelli che se le bevono ancora. Nessuno vuole uscire dall'Euro e se abbiamo un debito ingestibile non è colpa ne di Di Maio, ne tanto meno di Grillo. Forse un po' di chi era nella lega prima di Salvini. Ai nostri partner europei interessa solo avere interlocutori seri e competenti e non pupazzi senza autorità, o intrallazzoni "Italian Style". Ricordatevi sempre che diamo del dittatore a Erdogan, ma lui è stato democraticamente eletto. Il presidente doveva garantire la democrazia proteggendo il risultato del voto, non esautorare il popolo. Fa prima a nominare Renzi e la sua banda di incompetenti (alfano, boschi, madia, verdini, fedeli etc.) con dei curricula vermente internazionali e professionali. Così sappiamo tutti di chi è veramente il pallone e la smettiamo di spendere soldi in votazioni inutili.