Salta al contenuto principale

Teramo-Giulianova. Trenitalia non ama le biciclette...

1 minuto

Buongiorno, vorrei segnalare l'ennesimo disservizio di Trenitalia. La regione Abruzzo ha sottoscritto con Trenitalia una convenzione per il trasporto gratuito delle bici.
I miei figli hanno sottoscritto un abbonamento per recarsi al mare in treno con bici al seguito ma, dovendo salire a San Nicolò, hanno sempre problemi perché il treno dispone di tre posti che risultano sempre occupati. Questa mattina, dopo aver già subito la stessa sorte in settimana, ci è stato vietato di salire. Alle mie rimostranze di aver acquistato un biglietto (i miei figli un abbonamento settimanale) il capotreno mi ha risposto dicendo di chiedere il rimborso. Ho segnalato già l'anno scorso il problema alla Regione Abruzzo ma nulla è cambiato. Che senso ha sottoscrivere una convenzione con chi non è in grado di rendere un servizio? Il trasporto di 3 bici è una evidente presa in giro per gli utenti. Che senso ha pubblicizzare la pista ciclabile sulla costa se poi non è possibile utilizzare il treno. Resta il fatto che Trenitalia ha incassato il prezzo del biglietto senza rendere un servizio ed io, oltre a dover prendere l'auto per andare al mare, dovrò attendere l'eve ntuale rimborso del biglietto.
 

Commenta

Commenti

This is Italy... Il cittadino sempre all'ultimo posto..

Certamente una presa in giro, senza parlare del costo del biglietto, 3 euro andata e 3 al ritorno per tutti. Vorrei far notare che per i nostri ragazzi, minorenni peraltro, pagare 6 euro tutti i giorni x andare sulla costa è quasi un furto. Perché non proporre un abbonamento o un costo del biglietto ridotto? Sono ragazzi che vanno al mare e non si può lucrare anche sui ragazzi minorenni . La regione che fa?
Speriamo qualcuno mi ascolta....
Saluti
Saluti.

L'Abruzzo non incentiva la mobilità sostenibile, è meglio ingolfare di auto la Teramo-mare. In Alto Adige il biglietto è gratuito per chi alloggia in bed and breakfast ed alberghi. Esatto. Gratuito per tutto il periodo della vacanza se superiore a tre giorni, insieme a tanti musei ed alcune funivie. Senza parlare del costo di alloggi, malghe e ristoranti. È un altro pianeta.

i treni semivuoti però 4 bici in più no....fenomeno chi lo ha deciso.

È semplicemente l'overbooking, come quello delle compagnie aeree.