Salta al contenuto principale
|

A Montorio la civiltà è anche una questione del Cas

di Giancarlo Falconi
2 minuti

LETTERA APERTA AL SINDACO FACCIOLINI Per conoscenza a tutte le forze politiche montoriesi


Signor Sindaco,
visto che ad oggi, nonostante le sue rassicurazioni telefoniche, il Comune non è ancora in possesso delle somme relative al CAS ( Contributo Autonoma Sistemazione ) promesse dal COR attraverso la Regione Abruzzo, mi sento in dovere di ricordarLe che sono ormai 6 mesi che io e la mia famiglia, così come altri 270 nuclei familiari, attendiamo invano. Per alcuni di noi il CAS, nel senso letterale del temine, è sopravvivenza e se, nello scorso mese di Marzo, abbiamo preso la decisione di tornare a Montorio, dopo un esilio di ben 15 mesi, lo abbiamo fatto nella speranza di tornare a vivere serenamente nel nostro territorio.
Mai scelta fu più sbagliata: ci ritroviamo oggi lesi nei nostri diritti, creditori della Regione per la somma complessiva di 9.000,00 euro e privi di tutela da parte delle istituzioni locali. Da mesi il Comune ci prende in giro rimandando di giorno in giorno, di settimana in settimana, l'erogazione di quanto a noi spetta di diritto. E noi continuiamo ad indebitarci, ad avere difficoltà nel mettere insieme il pranzo con la cena o, come nel mio caso, siamo costretti ad umiliarci nel chiedere dilazioni di pagamento ai proprietari di casa.
Noi, titolari di una casa di proprietà, che già abbiamo fatto sacrifici per avere un tetto sulla testa e che, ora, ci troviamo nella condizione di poter essere sfrattati. Lei signor Sindaco è stato votato ed eletto allo scopo di rappresentare i cittadini e salvaguardarne i diritti e, soprattutto, a tutela di quei cittadini che, più di altri, hanno pagato sulla propria pelle le conseguenze del terremoto: gli sfollati. È proprio una sfollata che Le scrive e Le chiede di porsi, con la schiena dritta e, se necessario, a muso duro a difesa dei nostri diritti, senza indugi e senza ulteriori ritardi. Nel ricordarLe che i Comuni limitrofi hanno già erogato le somme relative al CAS del mese di Luglio e in attesa di una Suo cordiale riscontro, porgo distinti saluti.

Roberta Cianci
Ivano Saveri
Andrea Saveri
Lucia puccetti

Commenta