Salta al contenuto principale

I problemi da risolvere all'asl di Teramo. Prima puntata...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Mere segnalazioni di voi utenti degli ospedali teramani.
Chi avrà la responsabilità di risolverli?
Per noi nodo al fazzoletto e controlli continui...


" Buongiorno Giancarlo, mia madre è stata sottoposta il 5 giugno ad un intervento chirurgico al cuore in Ancona. Il 15 giugno è stata trasferita al reparto di riabilitazione cardiologica di Sant'Omero da dove è stata dimessa martedì scorso, con la prescrizione di fare esami del sangue ogni settimana x verificare costantemente i valori. Questa mattina l'ho accompagnata a Teramo lotto due dove x entrare ha dovuto fare 30 minuti di coda. Lo trovo assurdo che una persona che non si regge in piedi debba aspettare tutto questo tempo. Bella roba....."

"È per segnalare il penoso trattamento riservato dalla ASL di Teramo a chi deve sottoporsi a salasso terapeutico...
Allego una foto del container (stalla epoca Covid) dedicato, nonché della sala d'attesa (vicolo tra due padiglioni del Mazzini...)".


30 giorni da oggi...

Per segnalazioni falconigiancarlo@gmail.com

Whatsapp 3405304066

Commenta

Commenti

Massima solidarietà alla mamma dell' autore della segnalazione per i disagi affrontati! Ma avrebbe potuto evitarli e potrebbe evitarli, considerato che deve ripetere le analisi, rivolgendosi ad uno dei tanti centri analisi convenzionati con la asl, che con una minima spesa di circa 10,00 effettua a domicilio il prelievo del sangue e inviano il risultato. Tanto per esperienza personale e di persone a me vicine.

Esistono le strutture private per gli esami del sangue e quant'altro! Minima spesa per massima resa! Sarà un caso? Meditiamo con estremo realismo! Pierpaolo Cerulli Mariani