Salta al contenuto principale
|

L'Enel è un Terna al lotto. Teramo al buio...sarà un inverno duro

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Basta poco per far capire che non siamo amministrati.
Nessuna informazione sui profili istituzionali.
Nessun riferimento sul sito del comune di Teramo.
Interi quartieri teramani sono andati in tilt al primo acquazzone autunnale.
Molte telefonate da quelle famiglie con malati a sospiro di un respiratore elettrico.
A chi interessa?
Immaginate una nevicata o due folate di vento.
Che vi ricorda, cari abruzzesi?
Il post nevicata del Gennaio 2017 in cui tutti i politici dal presidente della Regione, al sindaco Brucchi, promettevano il pugno duro contro Enel o Terna.
Il risultato?
Il nulla.
Quanti investimenti in questi nove mesi?
Nessuno.
In più Teramo risponde con le solite bocchette o caditoie piene della mancata prevenzione Te.Am.
Che cosa fare per l'inverno?
Credere nelle scuse del politico di turno che vi parlerà di pioggia eccezionale, vento mostruoso, nevicata di tutti i secoli o acquistare un generatore elettrico?
In urgenza e con una colletta tra amici de I Due Punti consegnammo 25 produttori di corrente poi fu bolletta e conto in rosso. 
Oggi?
Siamo al buio anche con la luce.
Vedo. 

Commenta

Commenti

Me se ancora non arrivano i rimborsi.....

All'enel o alla terna se ne fregano di noi teramani e della nostra provincia.
Dopo giorni e giorni, sei o sette almeno a Torricella Sicura senza luce a gennaio di questo anno si sono salvati solo coloro che avevano o hanno acquistato dei generatori.
Alla mia richiesta a mezzo PEC fatta all'enel entro i 90 gg. canonici,raccomandata circostanziata fra l'altro,dopo quattro mesi,mi hanno
risposto prima,con una offerta della somma di 60 euro,fra l'altro non riscuotibile presso le agenzie del lotto,e successivamente con 15 euro.
Mi sto pertanto rivolgendo ad una associazione di consumatori di Mosciano Sant'Angelo,che attraverso un loro legale,dovrebbero perorare la mia e le cause di tanti e tanti consumatori,dopo aver tentato,senza riuscirvi,di trovare una soluzione con l'associazione dei consumatori ROBIN HOOD di Teramo presieduta dal Signor Pasquale Di Ferdinando.
Viva la nostra ITALIETTA......

Questa sarà la quarta notte o la quinta che Via Piave - Teramo sarà al buio. Ho segnalato - come credo altri residenti - l'interruzione del servizio di illuminazione pubblica in tutta la strada, mentre, per fortuna, nelle abitazioni la corrente c'è.
Si resta in paziente attesa del ritorno della luce in questa "oscura" via, "oscura" non solo per la mancanza di illuminazione.
Buona notte.
Domenico Crocetti

Rispetto per Giancarlo che aiuta i bisognosi

Ma putem vinc la guerr?

Non so se il mio precedente commento vi sia pervenuto. Ad ogni buon conto facevo presente che Via Piave è al buio da quattro o cinque giorni.
Si attende, pertanto, che l'Ufficio Illuminazione del Comune di Teramo si attivi quanto prima.
Distinti saluti
Domenico Crocetti

Magari ci distribuiranno ...le candele, è nessun cittadino rimarrà al buio.

che città di merda, peggio del terzo mondo.

Comprare un bel generatore di corrente invece di uno smartphone e problema quasi risolto...