Salta al contenuto principale
|

Sotto scacco dei piromani: Incendi da Bosco Martese a Pineto...

2 minuti

Cinque gli incendi che nel corso della giornata di oggi hanno impegnato i vigili del fuoco del Comando di Teramo.
Si tratta di tre incendi in cui i vigili del fuoco erano già intervenuti nei giorni scorsi e due invece di nuova attivazione.
I due nuovi incendi incendi si sono sviluppati  a Casa Greca di Cortino e nella zona di Bosco Martese, in località Ceppo di Rocca Santa Maria.
L'incendio di Casagrande di Cortina ha interessato un area di circa 5.000 metri quadrati in una zona impervia e difficilmente raggiungibile per le squadre a terra. I vigili del fuoco, per estinguere incendio, fdfdfdfdhanno dovuto usare un fuoristrada con modulo antincendio con cui, percorrendo alcune mulattiere, si sono addentrati nei boschi e utilizzando battifiamma e anche secchi d'acqua, hanno spento l'incendio. 
A Bosco Martese, nella zona del Ceppo di Rocca Santa Maria, si è sviluppato nel pomeriggio un incendio in un'area con sterpaglie e boscaglia di circa 2.000 metri quadrati.
Una squadra del Comando di Teramo è appena arrivata sul posto, con un'autopompa, un'autobotte e un fuoristrada con modulo antincendio. Le operazioni di intervento, iniziate da poco, hanno già permesso di mettere sotto controllo l'incendio, evitando che si propagasse ad un'area boccata di particolare pregio ambientale.
Inoltre una squadra del Comando di Teramo, con un'autopompa e un fuoristrada con modulo antincendio, è intervenuta a Magnanella di Teramo, per bonificare alcuni focolai d'incendio che sono riattivati durante la notte.
Una squadra del distaccamento di Roseto degli Abruzzi, con un'autobotte e un fuoristrada con modulo antincendio, supportata da una squadra del comando di Pescara e un'autobotte del Comando di Teramo, sta operando in questi momenti a Scerne di Pineto, dove si è riattivato un incendio che si era sviluppato nella giornata di ieri.
Un'altra squadra del distaccamento di Nereto sta intervenendo, in questi momenti, nella zona della Bonifica del Tronto, nel comune di Ancarano, dove si si sono riattivati alcuni focolai di un incendio spento la giornata di ieri. 
La recensione degli incendi è principalmente dovuta al fondo del terreno, su cui sono accumulati spessori rilevanti di materiale secco vegetale, nella cui massa, nonostante la massiccia azione di spegnimento, possono covare fonti di incendio, che in presenza di vento, anche a distanza di ore, posso determinare la riattivazione di piccoli o grandi focolai.
Anche nella giornata di oggi, diverse squadre AIB di volontari protezione civile, hanno collaborato con i vigili del fuoco alle operazioni di spegnimento degli incendi in corso.

Commenta

Commenti

Ma speriamo che li prendano e che POSSANO BRUCIARGLI Le PALLE........