Salta al contenuto principale

Teramo " Città Aperta ai Saldi"

1 minuto

Gentile Sindaco e gentili Assessori comunali, l’approssimarsi dei saldi estivi, previsti dal primo agosto alla fine di settembre, mi induce a formulare una richiesta all’Organo esecutivo della nostra città. Trattasi di una richiesta già avanzata in altre città, cito per tutte la limitrofa Ascoli Piceno, e già assentita dalle rispettive Amministrazioni. Consiste nella concessione degli spazi antistanti agli esercizi commerciali (con esclusione del settore food, già destinatario di agevolazioni) per poter consentire agli esercenti di esibire la merce in saldo. Naturalmente tale possibilità non dovrà inficiare la viabilità e la circolazione dei mezzi di servizio e di soccorso. Questa concessione permetterebbe inoltre un maggior grado di sicurezza ai fini della prevenzione del contagio Covid, in quanto la clientela potrebbe ridurre l’accesso fisico agli esercizi commerciali e soffermarsi maggiormente all’esterno nella presa di visione degli articoli in vendita. La bella stagione consente altresì una maggiore facilità di esposizione all’aperto e, nel peraltro difficile periodo di ferie agostano, darebbe una spinta alle svendite strizzando l’occhio ai turisti e agli utenti che si incuriosirebbero per le strade maggiormente vive e colorate. È una misura semplice e pratica, a costo zero per l’Amministrazione, ma di grande impatto visivo e di sicuro appeal comunicativo. Sono certo che sarà possibile fornire un convinto assenso alla presente richiesta, come predetto già assentita da tante altre città italiane. Ringrazio anticipatamente per l’attenzione anche a nome di tutti i commercianti teramani.

Teramo, 23 luglio 2020

Il Consigliere Comunale di ITALIA VIVA Osvaldo DI TEODORO

Commenta

Commenti

Ma sciii, occupate tutto quello che vi pare.

Se volete vi posso riservare anche un pezzo del giardino di casa mia, che ne pensate?
Ma dai!!!! Già è uno scempio l'aver concesso tutto quello spazio gratuito a bar e ristoranti, adesso ci si mettono anche i negozi?
Ma riusciamo ad essere seri ogni tanto in questa città?

Che senso hanno le bancarelle fuori, basta mettere prezzi buoni che poi entrano dentro a comprare....siamo seri...che facciamo il mercato del sabato tutti i giorni???

Sig. Osvaldo Di Teodoro arcal da sa piant.

Perchè non ti domandi come mai i teramani vanno a fare le compere a San Benedetto, Pescara ed Ascoli? Avete occupate i vari portici, marciapiedi e tanti altri siti e non vi basta ? Cambiate mestiere se non siete capaci.

Idea molto valida che potrebbe incentivare un po di turisti che sono in provincia a voler visitare Teramo
Mezzi pubblici e voglia di fare ,di politici e cittadini ,permettendo!

Ma si dai quando rimarrà soltanto l'ufficio postale aperto vi andrà bene. Avrete tutto lo spazio per voi, niente negozi, niente bar e ristoranti......