Salta al contenuto principale

BEPPE GRILLO: DONNE DI “CAMBIAMO” ABRUZZO, VIDEO SU PRESUNTA VIOLENZA E’ VERGOGNOSO

1 minuto

“Premesso che la posizione del giovane Grillo è aperta sarebbe opportuno mantenere l'assoluto riserbo su vicende in attesa di giudizio. Noi donne di Cambiamo della regione Abruzzo, riteniamo che il video di Beppe Grillo sia scandaloso, a quasi 2 anni di silenzio. Sarà la magistratura a giudicare Ciro Grillo per l'accusa di stupro di gruppo, e non è giusto che il fondatore del M5s usi il suo potere mediatico e politico al fine di assolvere pubblicamente il proprio figlio”. E’ quanto si legge in una nota delle donne di “Cambiamo” Abruzzo. “Cosa ancor più grave – prosegue il comunicato -, Grillo colpevolizza la vittima affermando che non è stupro se non hai il coraggio di denunciarlo immediatamente, andando nel frattempo (forse perché sotto shock) a fare kitesurf o impiegando giorni a denunciare la violenza subita. In Italia, una vittima di violenza sessuale ha un anno di tempo per sporgere denuncia, proprio perché il processo di elaborazione di quanto accaduto è lento e doloroso: otto giorni, pertanto, sono nulla. Chi subisce violenza ha tutto il diritto di denunciare nei tempi che ritiene opportuni. E il tentativo di banalizzare la situazione derubricandola a bravata è a dir poco sconcertante e inquietante. Appare strano che Beppe Grillo, che fino a qualche giorno fa era fautore di un giustizialismo sfrenato, oggi è già giudice assolutore della propria prole: come spesso accade si applicano due pesi e due misure, le regole che valgono per sé e per la propria famiglia sono diverse da quelle che valgono per tutti gli altri. Il signor Beppe Grillo – concludono le donne di ‘Cambiamo’ Abruzzo - si deve semplicemente vergognare”.https://www.youtube.com/watch?v=fFazaDn-Ef0

Commenta