Salta al contenuto principale

Oncologia di Teramo: Due medici positivi al Covid 19 e diversi infermieri. Chiude il reparto. Stop ai ricoveri....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Tamponi effettuati venerdì e risultati arrivati tra Lunedì e Martedi notte.
Quattro giorni per una notizia poco importante.
Figuriamoci a chi possa interessare che in un reparto dove si lotta per vivere; dove si è immunodepressi; dove è importante la cura con il contatto con i medici e gli infermieri; dove è fondamentale il loro sorriso e quello degli amici cari, dei propri figli, dei genitori, ecco proprio in quel reparto, bisogna attendere 4 giorni per sapere se medici e infermieri sono stati malauguratamente infetti dal coronavirus.
Due medici e una decina di infermieri secondo le prime letture e indiscrezioni.
Immaginate il protocollo da covid 19.
Tamponi ai pazienti, finora tre su tre sono risultati positivi, i loro parenti, gli amici più stretti che hanno fatto visita ai degenti, i medici, gli infermieri, tutti i loro contatti e i loro spostamenti in questi quattro giorni.
La salute dei malati di cancro dell'Ospedale Mazzini?
Saranno garantite le chemioterapie ma dovranno anche essere ripetuti i tamponi ai negativi perchè potrebbero essere stati effettuati troppo presto.
Nel frattempo?
L'Ospedale del capoluogo sarà sottoposto a una generale sanificazione e sterilizzazione.
Sempre troppo tardi e a pagare sono sempre i sanitari e la loro incredibile devozione verso la vita umana.
Chi avrebbe dovuto proteggere il loro lavoro?

Guardate la puntata di Polis andata in onda ieri su Vera Tv  https://www.facebook.com/VeraTvGroup/videos/825683561251664/
 

Commenta

Commenti

Vergognoso , quando si chiedono sacrifici i enormi ai sanitari, che il nostro governatore Marsilio si preoccupi della comunicazione e non della vita dei suoi concittadini e ordini con urgenza al direttore Asl Di Giosia , in attesa di conferma e quindi più che servile direi squallido, di sperperare 50.000 euro nella stipula di un contratto ,pardon di una marchetta , spregevole. Del resto lo stesso sindaco di Giulianova in piena emergenza ne ha sperperati altrettanti per dare un tozzo di pane a Gatti

buongiorno a tutti.....il sistema non ha funzionato....in altri paesi si sono subito preoccupati di fare i tamponi alle persone che stanno in prima linea.....da noi invece pensano a moduli di autocertificazione ( tre in poco tempo) alle multe , al carcere e adesso dicono sequestro della macchina.....ad oggi ancora non si trovano le mascherine e mi sembra giusto che altri paesi vietano l'esportazione pensando a loro stessi....mi domando a cosa serve la Protezione Civile.

E' stata fatta una mappatura delle persone che sono venute a contatto con questi operatori sanitari? Verrà fatta una sanificazione nei condomini dove sono in quarantena? E CHI TI SENTE

L Ospedale nn ha fatto nessun contenimento .... parsone che girano come se fosse una fiera Bar aperto con tavolini .. noi operatori sanitari costretti ad indossare mascherine chirurgiche per tutte le 7 ore lavorative... per averle devi firmare un foglio per ordine della direzione sanitaria