Salta al contenuto principale

L'Amministrazione D'Alberto si arrende con via Longo...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Erba alta, transenne divelte, piante quasi a terra e quindi pericolose, abbandono di rifiuti, sporcizia e tanto ma tanto abbandono.
Questa è la situazione di via Longo a Teramo.
Una zona che potrebbe tornare alla giusta dignità con un serio progetto di riqualificazione e soprattutto con il giusto decoro amministrativo.
Taglio delle piante, dell'erba, pulizia delle strade, carico dei rifiuti abbandonati, controllo della polizia locale costante, dignità e presenza del padrone di casa.
Il Comune di Teramo. 

https://www.youtube.com/watch?v=FIPBKUSVOBI

Commenta

Commenti

La TEAM,seppur da me criticata.in.diverse occasioni per altri motivi ,offre questo servuzio.GRATUITO a tutti i cittadini ed attività commerciali .
Posso confermare quanto.Sopra scritto,avendo usufruito di questo utilissimo e gratuito servizio in.passato ,nel lungo.periodo in cui ho liberato i.miei locali commerciali.
Vero è che bisogna prenotare ed attendere il.giorno stabilito per i ritiri , compilare un documento con la dettagliata descrizione delle cose ingombranti da,smaltire.e la cosa comunque funziona molto bene.
Vorrei pertanto appellarmi al.senso civico.di quei teramani,che continuamente e vigliaccamente contribuiscono a sporcare e rendere il nostro
territorio spesso inguardabile.

Non si doveva mandare via gli abitanti in nome di un progetto di housing sociale che non esisteva e riqualificare. Signor Giancarlo lei lo ha mai visto questo fantomatico progetto? E' stato reso pubblico?

Tutti si sono all.epoca riempiti la bocca ma.nessuno lo.ha mai.visto questo fantomstico progetto,magari.costato chi sa quanto.alla comunità.
Figurarsi.di poterne immaginare la sua realizzazione.
UNA PURA.UTOPIA.......

Bravi a farsi le foto. Oppure le paparelle del resto no differenza con Brucchi

Mi chiedo ma le tanto famose telecamere? Ma e possibile che non si possa (o non si voglia!)fermare questo scempio.

Una guardia notturna? Telecamere di sorveglianza? Già il sindaco Chiodi aveva promesso di porre rimedio.
E un po' di senso civico di tutti quanti non guasterebbe.