Salta al contenuto principale
|

La Frittata è fatta: Alcune uova al Fipronil sono state prodotte in Abruzzo

di Giancarlo Falconi
1 minuto

La nostra Regione.
La Regione Abruzzo.
La nostra politica e i nostri dirigenti.
Abbiamo avuto tutto.
Il terremoto.
La nevicata storica.
Le frane.
Problemi di potabilità.
La siccità.
Il gran caldo.
Gli incendi e i sospetti del taglio agevolato per favorire alcuni permessi tra biomasse o rimboschimenti.
Modello Calabro.
Poteva bastare?
No. 
Conoscete il Fipronil?
L'insetticida prodotta in Belgio e utilizzato nelle uova in Olanda?
Su 114 campioni analizzati dagli Izs in Italia, due sono stati trovati positivi ad Ancona.
Uova deposte in Abruzzo, ovviamente.
La dichiarazione è del Ministero della Salute.

Si legge su La Repubblica.it " Si tratta di uova prodotte in Abruzzo - afferma il direttore generale della sicurezza alimentare, Giuseppe Ruocco - e che noi abbiamo trovato in un centro di confezionamento in provincia di Ancona. Questa è una novità, ma non lo escludevamo, perchè il Belgio aveva segnalato che il prodotto poteva essere stato utilizzato anche in Italia, poi lo aveva ritrattato".
 

La frittata è fatta.
 

Due positività - ad Ancora e Roma - su 114 campioni analizzati. In Italia il fipronil, l'insetticida prodotto in Belgio e utilizzato anche sulle uova di allevamenti olandesi, è arrivato ma al momento sembra non in modo massiccio. E alcune non erano importate ma italiane. Lo rende noto il Ministero della Salute: "Si tratta di uova prodotte in Abruzzo - afferma il direttore generale della sicurezza alimentare, Giuseppe Ruocco - e che noi abbiamo trovato in un centro di confezionamento in provincia di Ancona. Questa è una novità, ma non lo escludevamo, perchè il Belgio aveva segnalato che il prodotto poteva essere stato utilizzato anche in Italia, poi lo aveva ritrattato".

Commenta