Salta al contenuto principale

Stiamo attenti. Sono 65 i positivi in Abruzzo al 21 Luglio...nessun decesso...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Sono 65 (di età compresa tra 1 e 79 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 75511. Il totale risulta inferiore in quanto sono stati eliminati 5 casi, comunicati nei giorni scorsi e risultati già in carico ad altra Regione.

Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun nuovo caso e resta fermo a 2513.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 71974 dimessi/guariti (+49 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1024* (+11 rispetto a ieri).

*(nel totale sono ricompresi anche 314 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche)

18 pazienti (-2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 1 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 1004 (+12 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3096 tamponi molecolari (1236024 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 1952 test antigenici (552647).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 1.28 per cento.

Del totale dei casi positivi, 19208 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+14 rispetto a ieri), 19576 in provincia di Chieti (+5), 18349 in provincia di Pescara (+25), 17674 in provincia di Teramo (+13), 589 fuori regione (+1) e 115 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità.

Commenta

Commenti

Sono due anni che titoli ‘stiamo attenti’
Sarebbe il caso che ci spiegassi attenti a che, visto che ne’ il cts ne’ i vari esperti e nemmanco il Center for disease control ne sono sicuri
Ci aggiriamo guardinghi mascherati su piagge diserte?
Oppure evitiamo di abbandonarci all’arrosticino senza tovagliolo?
Dai, meno paternalismo e più riflessione sui dati e sul loro significato. Lo faccio io, se mi permetti, visto che da Marzo del 2020 leggo ‘attenzione’. I numeri (piu’ dimessi, nessun ingresso in intensiva ecc ecc) indurrebbero piuttosto a dire ‘Attenti: se vi vaccinate questa è meno di un’influenza’
Altro che libertà di scelta, la libertà di noi vaccinati di non essere ossessionati

Attenti a che? Nessun morto e terapie intensive libere. Questo e' il dato positivo e l' obbiettivo da raggiungere con i vaccini.

State attenti fino al 2040