Salta al contenuto principale
|

Cadute accanto la fontana dei Caduti...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Un nuovo gioco teramano .
Prendi un asfalto, rendilo di buche e breccia e aspetta che pedoni, ciclisti e motociclisti siano così generosi da regalare attimi di ilarità e risi amari.
La fontana dei caduti, una rotatoria della storia e del rispetto dello scomparso amore di Patria con il cavaliere della pace come teatro della solita manutenzione alla teramana maniera.
Un manierismo di genere che rappresenta la solita goccia che fa traboccare il vaso anzi, in questo caso, il Vasari. 

Foto A.C. 

Commenta

Commenti

Solo per segnalare che anche a piazzale San Francesco, nella corsia che dal ponte porta verso via oberdan, si è formata da poco una pericolosissima buca nella curva in prossimità del palo dell’illuminazione.

Vogliamo parlare delle buche su ponte San Ferdinando? E delle biciclette che passano sui marciapiedi e di quei pedoni che sono costretti a cedere loro il passo onde evitare parolacce e contumelie varie? Teramo è diventata una bolgia, tra buche, parcheggi a cavolo di cane, segnaletica assente, pulizia assente.

Io ritengo che debba esistere un modo per obbligare una amministrazione a sistemare la viabilità, cosa diavolo le paghiamo a fare le tasse ?

Se non erro una parte degli introiti derivanti da violazioni al CDS dovrebbe obbligatoriamente essere spesa per sistemare la viabilità.

Rimane il fatto che il comune di Teramo fa letteralmente schifo ed anche i Teramo, si dovrebbe andare a rivoltargli la sede ai signori politici del comune, presenti e passati

Il centro di Teramo, segnatamente Piazza Martiri ed il rinnovato magnifico Corso Giorgio, e' diventata zona di carico e scarico simile al parcheggio riservato a tal fine dagli edifici commerciali ed industriali nonche' zona di parcheggio per le auto del Comune di Teramo, che pure fruiscono di parcheggi riservati presso il non lontano parcheggio S. Francesco. Magari verificando quale soluzione al problema hanno trovato altre citta' ( vedi Ascoli Piceno) si potra' ovviare alla mancanza di rispetto civico nei confronti dei cittadini.

Continuo a ripeterlo... formiamo una class action per la situazione delle strade!

Caro Giancarlo, in merito alla mancata manutenzione delle strade ( ricordiamo che la loro manutenzione è dovuta per legge dall'Ente proprietaria della stessa) dobbiamo aggiungere anche la beffa, nel caso in cui qualcuno cade, a causa di una delle infinite buche, con testimone oculare ( non parente né conoscente) della caduta finisce al pronto soccorso, con danni al viso, al ginocchio. La risposta del Comune all'atto della richiesta di giusto indennizzo, relativo al danno subito?(occhiali rotti, ferite al viso, visite ortopediche e riabilitazione, tutto documentato ovviamente) L'ufficio legale del Comune ha risposto dicendo che la buca era visibile. Ovviamente non era così, visto che le macchine parcheggiate nascondevano parte di essa. Se passa la filosofia che il cittadino deve "evitare" le buche....non ci meravigliamo più di niente. Ci tocca solo pagare e...votare, ovviamente. Grazie Giancarlo, Buona giornata.