Salta al contenuto principale

Teramo: Emergenza abitativa e sanitaria. Chi aiuta questa famiglia?

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Una famiglia di quattro persone: due genitori e due figli minori, uno dei due bambini con disturbo dello spettro autistico in piena crisi sanitaria e senza soluzione abitativa

Da mesi ormai la famiglia teramana attende che le istituzioni locali e regionali si facciano carico della condizione disperata in cui vivono, alternando ospitalità intermittenti e alloggi provvisori ed inadeguati.

#autismoabruzzoonlus ha più volte chiesto alle istituzioni preposte una risoluzione valida che rispetti la dignità della famiglia già provata dalle difficoltà imposte dall’autismo e dalla pandemia in atto.

Forte si è levata la voce della #garantedellinfanzia per tutelare il diritto dei bambini a vivere una vita dignitos Abbiamo trovato la possibilità di una dimora temporanea in un B&B locale ad un costo minimo di 750,00 € vista la condizione di necessità del nucleo famigliare e per evitare l’allontanamento dagli affetti, dal luogo di cura e dalla scuola.

𝐒𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐢 𝐯𝐢𝐭𝐭𝐢𝐦𝐞 𝐝𝐢 𝐮𝐧 𝐩𝐞𝐫𝐢𝐨𝐝𝐨 𝐬𝐭𝐨𝐫𝐢𝐜𝐨 𝐝𝐢 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐥𝐞𝐬𝐬𝐢𝐭𝐚̀ 𝐜𝐡𝐞 𝐜𝐢 𝐢𝐦𝐩𝐨𝐧𝐞 𝐫𝐞𝐬𝐭𝐫𝐢𝐳𝐢𝐨𝐧𝐢 𝐝𝐨𝐥𝐨𝐫𝐨𝐬𝐞 𝐞 𝐝𝐢𝐬𝐚𝐠𝐢 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐢𝐧𝐮𝐢 𝐦𝐚 𝐬𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐜𝐨𝐧𝐯𝐢𝐧𝐭𝐢 𝐜𝐡𝐞 𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐛𝐫𝐮𝐳𝐳𝐞𝐬𝐢 𝐬𝐢𝐚𝐧𝐨 𝐜𝐚𝐩𝐚𝐜𝐢 𝐝𝐢 𝐠𝐫𝐚𝐧𝐝𝐞 𝐬𝐨𝐥𝐢𝐝𝐚𝐫𝐢𝐞𝐭𝐚̀ 𝐞 𝐯𝐢 𝐜𝐡𝐢𝐞𝐝𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐝𝐢 𝐬𝐨𝐬𝐭𝐞𝐧𝐞𝐫𝐞 𝐥𝐚 𝐟𝐚𝐦𝐢𝐠𝐥𝐢𝐚 𝐭𝐞𝐫𝐚𝐦𝐚𝐧𝐚 𝐜𝐨𝐧 𝐮𝐧𝐚 𝐩𝐢𝐜𝐜𝐨𝐥𝐚 𝐝𝐨𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐜𝐡𝐞 𝐩𝐨𝐬𝐬𝐚 𝐠𝐚𝐫𝐚𝐧𝐭𝐢𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐥𝐮𝐨𝐠𝐨 𝐚𝐜𝐜𝐨𝐠𝐥𝐢𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐢𝐧 𝐚𝐭𝐭𝐞𝐬𝐚 𝐜𝐡𝐞 𝐠𝐥𝐢 𝐄𝐧𝐭𝐢 𝐩𝐫𝐞𝐝𝐢𝐬𝐩𝐨𝐬𝐭𝐢 𝐭𝐫𝐨𝐯𝐢𝐧𝐨 𝐮𝐧𝐚 𝐬𝐨𝐥𝐮𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐚𝐛𝐢𝐭𝐚𝐭𝐢𝐯𝐚 𝐬𝐭𝐚𝐛𝐢𝐥𝐞 𝐞 𝐜𝐨𝐧𝐟𝐨𝐫𝐦𝐞 𝐚𝐥 𝐟𝐚𝐛𝐛𝐢𝐬𝐨𝐠𝐧𝐨 𝐝𝐞𝐢 𝐜𝐨𝐦𝐩𝐨𝐧𝐞𝐧𝐭𝐢 𝐝𝐞𝐥 𝐧𝐮𝐜𝐥𝐞𝐨 𝐟𝐚𝐦𝐢𝐥𝐢𝐚𝐫𝐞

Per chi volesse sostenere questa campagna solidale può utilizzare il pulsante "𝐝𝐨𝐧𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞" o inviare un 𝐛𝐨𝐧𝐢𝐟𝐢𝐜𝐨 𝐚𝐥 𝐜𝐨𝐧𝐭𝐨 𝐜𝐨𝐫𝐫𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥'𝐚𝐬𝐬𝐨𝐜𝐢𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 con la seguente causale: "Covid19 e #emergenzaabitativa Teramo"

IBAN: IT05K0308303600000000031181

C/C 416-00031181 · Ubi Banca - IWbank (Autismo Abruzzo onlus)

𝐍𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐠𝐢𝐨𝐫𝐧𝐚𝐭𝐚 𝐦𝐨𝐧𝐝𝐢𝐚𝐥𝐞 𝐢𝐧 𝐜𝐮𝐢 𝐬𝐢 𝐜𝐞𝐥𝐞𝐛𝐫𝐚𝐧𝐨 𝐢 𝐝𝐢𝐫𝐢𝐭𝐭𝐢 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐢𝐧𝐟𝐚𝐧𝐳𝐢𝐚 𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐚𝐝𝐨𝐥𝐞𝐬𝐜𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐯𝐢 𝐜𝐡𝐢𝐞𝐝𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐝𝐢 𝐥𝐞𝐯𝐚𝐫𝐞 𝐟𝐨𝐫𝐭𝐢 𝐞 𝐯𝐢𝐠𝐨𝐫𝐨𝐬𝐞 𝐥𝐞 𝐯𝐨𝐬𝐭𝐫𝐞 𝐯𝐨𝐜𝐢 𝐚𝐥 𝐟𝐢𝐚𝐧𝐜𝐨 𝐝𝐢 𝐜𝐡𝐢 𝐯𝐢𝐯𝐞 𝐢𝐥 𝐝𝐫𝐚𝐦𝐦𝐚 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐝𝐢𝐬𝐚𝐛𝐢𝐥𝐢𝐭𝐚̀, 𝐝𝐞𝐥𝐥’𝐞𝐦𝐞𝐫𝐠𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐞𝐜𝐨𝐧𝐨𝐦𝐢𝐜𝐚, 𝐥’𝐢𝐬𝐨𝐥𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐞 𝐥𝐚 𝐬𝐨𝐥𝐢𝐭𝐮𝐝𝐢𝐧𝐞

Rinnoviamo l’istanza a Comune Di Teramo, ATER e Regione Abruzzo

affinché non si lasci al senso civico della comunità un problema sociale non possiamo tuttavia voltare lo sguardo, questi bambini hanno bisogno di una risposta celere,

Commenta

Commenti

Il Comune di Teramo e l'Ater non faranno niente.