Salta al contenuto principale

Teramo: Lancio di bottiglie a piazza Sant'Anna...

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Siamo noiosi.
Leo Longanesi amava ripetere " La noia segue l'ordine e precede le bufere",
A Teramo, la  noia segue la birra, un pò di droga e quel senso insensato di impunità. Solito lancio di bottiglie e guerra tra bande a piazza Sant'Anna. Nessuna polemica sulla mancanza di sicurezza, sulla ineluttabilità dell'inefficienza, sulle affinità elettive delle promesse tra passate e nuove Amministrazioni. Le telecamere? Una litania senza fede. Chiamati i Carabinieri ma tutto era finito e a terra, il paradiso dei fachiri. Il video? Sotto fondo ragazzo o ragazza che bestemmia. La colonna sonora dell'estate Pavida e maleducata. https://www.youtube.com/watch?v=E60OA-VacCU
 

Commenta

Commenti

Falcò ma che ci di nghe li telecamere?
Lo ripeto, se chi deve far rispettare l'ordine non ci riesce... organizziamoci con delle ronde e andiamo a scovarli noi questi delinquenti. Poi a pedate nel di dietro riempiamo le caserme (e qualora fossero minorenni andiamo a prelevare anche quegli ignorantoni dei genitori che hanno una bella fetta di responsabilità nell'averli educati a vivere come bestioline).

Le sberle di una volta che non si danno più..

Il tempo di mangiare un gelato, sabato sera, prima di mezzanotte e "fuggire" via. La domanda che mi sono fatta è: ma questi ragazzini vandali non ce li hanno i genitori? Possibile che non venga lo scrupolo a un padre, a una madre, farsi un giro per monitorare il figlio 14enne?