Salta al contenuto principale

Zona Rossa. Teramo. Il mistero della Noè Lucidi e della Zippilli...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Che cosa hanno in comune le scuole Noè Lucidi e Mario Zippilli.
Sono state chiuse per Covid; la Preside Valeri; un focolaio senza focolare; i tamponi nei vari drive test; i genitori che segnalano casi di covid.
Ricapitoliamo. 

Comunicato stampa del sindaco D'Alberto.

Il Sindaco ha emanato pochi minuti fa l’ordinanza di chiusura delle attività didattiche in presenza, a decorrere da domani 17 novembre fino al 28 novembre, nella scuola secondaria di I grado “M. Zippilli”.
L’ordinanza è rispondente ai risultati dell’indagine di valutazione epidemiologica svolta dalla ASL nel pomeriggio di oggi, a seguito della richiesta da parte della Dirigente Scolastica del medesimo istituto.

Domani mattina alle ore 10.00 nel suo ufficio presso la sede municipale di Via Carducci, il Sindaco D’Alberto e l’assessore Core incontreranno gli organi di informazione per gli elementi di dettaglio dell’Ordinanza e per ulteriori considerazioni sulla situazione scolastica.

Come già avvenuto nell’unico precedente, la principale motivazione che ha spinto il Sindaco ad adottare la decisione di chiusura delle attività didattiche in presenza è la primaria necessità di salvaguardare e tutelare la salute dei più giovani e delle loro famiglie, oltre che di tutto il personale scolastico. 


La verità?
Preoccupato per un caso Covid accertato in una classe della Zippilli e il serio problema del tracciamento, un genitore ha scritto all'Asl di Teramo e per conoscenza al sindaco D'Alberto, chiedendo l'applicazione del protocollo Anci Asl e non la facile  declinazione della responsabilità alle famiglie se mandare o meno, i propri figli a scuola.


Piccolo messaggio a margine.

I genitori si chiedono " se il Sindaco ha pensato anche alla classe quinta della Michelessi che frequenta le lezioni nel plesso della Zippilli utilizzando gli stessi bagni e gli stessi spazi... Non dovrebbe disporre la sospensione dell'attività didattica anche per quella classe quantomeno in attesa dell'avvenuta sanificazione dei locali?
 

Dobbiamo attendere un'altra lettera da parte di un padre o di una madre?

Grazie.
Il nostro plauso a tutti quei genitori che non si sono preoccupati solo dei propri figli ma dell'interesse sociale.
Altra cosa in comune tra Noè Lucidi e Zippilli. 





 

Commenta

Commenti

Dovrebbero chiudere TUTTE le scuole! I bambini indossano tutti i giorni la mascherina per 5 ore. Non se ne parla. Fa bene alla loro salute?