Salta al contenuto principale
|

Teramo. Siamo obbligati a far entrare a casa nostra i tecnici della fibra ottica?

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Siamo sfibrati dalla fibra.
Visto che il comune di Teramo non ha comunicato nulla ( tanto per cambiare) alla popolazione una domanda nasce spontanea da UNA SEGNALAZIONE che vi invito a leggere.

" Oggi all' ora di pranzo due operai della ditta xxxxx di napoli hanno suonato alla mia abitazione chiedendomi di entrare per installare cavi lungo il muro perimetrale per la fibra ottica e gli stessi alle mie contestazioni hanno risposto che ogni palazzo a Teramo dovrà essere dotato di cablaggio per il servizio a mo' di servitù prediale come per i cavi enel o telecom.
Ora a prescindere che l'energia elettrica acqua gas ecc sono servizi essenziale vorrei capire il motivo dell importanza quasi vitale di questa fibra ottica.
 Perchè devono entrare in aree private e installare centraline sui muri delle abitazioni?
Chi ha dato il consenso e soprattutto perchè la cittadinza non é stata informata dall amministrazione comunale?
La convenzione tra Open fiber e comune cosa dice in merito?
Il servizio non può essere obbligatorio quindi il privato ha libertà di scelta.
Cosa dice la Procura di Teramo? 
A Teramo regna il silenzio su tutto?
Altra domanda open fiber opera in modo concoorrente con telecom italia che ha gia sue centraline di fibra ottica( vedi il tuo servizio sull olio in via della banca dove alle tue spalle c è una centralina telecom fibra ottica)?
Si può fare chiarezza alla cittadinanza oppure dobbiamo subite solo i numerosi disagi di questi giorni tra tubi e cavi rotti dagli scavi?


Sindaco D'Alberto, risponde lei?

Commenta

Commenti

ok, bisogna dire tutto, se non mettono la fibra protestano, la mettono protestano...popolo di incontentabili.

mi ricorda quando TvTeramo, anni 80, faceva passare grossi cavi sui tetti dei condomini.Poi la tecnologia cambio` ma i grossi e pericolosi cavi restarono a deturpare l`ambiente.Tra qualche anno il 5g portera`internet superveloce e senza fili per tutti quindi non si capisce perche`ridurre Teramo a una gruviera per una tecnologia gia`vecchia. Al peggio non c`e` fine. Scempio teramano.

Sono del settore e vi dico che se l'utente non vuole farci entrare noi non ci possiamo fare nulla e dobbiamo rispettare le volontà del cliente altrimenti stiamo facendo violazione di domicilio. Vi invito pertanto, nel caso avete dubbi o non volete che il lavoro sia fatto, ad impedire i lavori facendo rimanere fuori gli addetti. NON SIETE OBBLIGATI DA NESSUNO A FARCI ENTRARE!!!

La fibra non è parificata alla linea telefonica ?

A casa mia non entra nessuno se non con mandato di perquisizione.Ne' tanto meno nessuno senza la mia autorizzazione può installare fili o centraline sui miei muri.
Sia ben chiaro questo concetto,in caso contrario,diventerei veramente violento.

ok, ma la fibra la volete o no???

A proposito di fibra ottica o quant'altro,questa mattina in Via Scarselli incrocio con Via D'Annunzio e P remesso che da Via D'Annunzio non si può accedere in Via Scarselli in quanto questa è' senso unico,all 'angolo erano stati messi due cartelli,il primo di lavori in corso e l'altro quadrato ed in giallo con scritta:" STRADA CHIUSA."
Ma è mai possibike che costoro possono continuare a SPADRONEGGIARE nella nostra città ?
Sindaco,Assessori ai lavori pubblici ed al traffico,ma che cavolo controllate,non potete permettere questa ANARCHIA ASSOLUTA da parte di queste Ditte a cui sono affidati i lavori eseguiti in questo modo,con notevoli fastidi,con polvere ,rumori e una totale confusione ,senza preavviso di chiusura strade,cartelli lasciati ovunque a creare solo caos a noi automobilisti.

Mettiamo il caso che una palazzina dovesse fare una ristrutturazione della facciata condominiale con il cosiddetto " cappotto" , ti voglio a chiamare la ditta della fibra a spostare la centralina!!!!!!

La fibbra è a richiesta e personalmente non ho mai espresso volonta di volerla

Questo tipo di situazioni sono normate qui : articolo 91 D.L. 259 del 2003 (https://www.brocardi.it/codice-delle-comunicazioni-elettroniche/titolo-…). A quanto leggo, sostanzialmente il passaggio delle fibre non è - normalmente - opponibile.

l'italiano medio è una brutta razza....si lamenta di tutto e di tutti, giudicando le decisioni prese da altri più competenti, valutando l'operato in tutti i campi lavorativi al di fuori del proprio ....e soprattutto ricordiamoci anche che l'Italia è al 54° posto nella classifica mondiale relativa alla velocità media di connessione internet...se poi vogliamo tornare al calesse...allora è un altro discorso

Se il 5g é un sistema diverso rispetto alla fibbra ottica allora va da se che il sistema é gia vecchio e l italia come al solito ckntinua ad essere agli ulgimi pisti.. forse era meglio il calesse