Salta al contenuto principale
|

Quando Gimondi si alzava sui pedali per arrivare sul Gran Sasso

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Era il 19 Maggio del 1975.
Antonio De Luca (Titto) immortalava Felice Gimondi sull'ultimo tornante che portava al rettilineo dei Prati di Tivo.
Terza tappa del 58esimo Giro D'Italia.
La Tappa era Ancona-Prati di Tivo di 175 km.
Vinse Giovanni Battaglin e Gimondi arrivò a oltre due minuti di ritardo.
IL ricordo di un vero corridore che non indossò la maglia rosa quando Eddy Merckx ebbe dei problemi legati al doping, lo stesso belga non si ritirò per dimostrare a Gimondi che era stato più forte di lui.
Altri tempi. Altre sfide. Altri uomini.

Noi gente D'Abruzzo e quel bergamasco forte e gentile. 


La carriera https://it.wikipedia.org/wiki/Felice_Gimondi
 

Commenta