Salta al contenuto principale
|

Caro Commissario Brucchi. Ammirate. Teramo è senza pulizia e dignità...

di Giancarlo Falconi
2 minuti

Senso di appartenenza.gfgg
Il degrado civico e civile.
Esempi, caro Commissario Brucchi.
Due.
Roberta e Pasquale che hanno fotografato il delirio e l'offesa.
Il nuovo parco appena ristrutturato dietro la stazione, in mano a spacciatori, alcolisti e incivili.
Il parco giochi di via Tevere, in mano a nessuno perchè tutto sporco, con i giochi delimitati da un nastro bianco e rosso.
Ricordano due scene da vecchi delitti anni 70.
Hanno ucciso Teramo capoluogo e lei, caro Commissario Brucchi, rimane il principale sospettato.
Il migliore tra i peggiori ma da giorni, Teramo non ha una Giunta.
Tanti giorni che fanno anni e due mandati.sqsssq
Si ritrova, caro liquidatore Brucchi, come un pallone in mezzo a tanti scarpari.
Calciatori di incubi.
Tanti stopper alla vecchia maniera che tirano a campare o alla viva il parroco.
Fino al Campanile inagibile.
Guardate quei giardini, nostro curatore Brucchi.
Che cosa significa per voi, area verde?
Dove sarebbe il verde?
Chi non ha i soldi per uscire da Teramo perchè deve essere condannato a vivere in una Città prigione?
Dove tutto ricorda la precarietà e l'offesa dell'esistenza di un degrado morale?
Non prova, Primo Cittadino Brucchi, un pò di vergogna e imbarazzo?
La Politica?
I suoi amici e nemici politici?
Ieri sfilavano all'asl di Teramo.
Coincidenze e futuri primari dei prossimi giorni.

La Teramo Ambiente?
Passa in via Tevere,svuota i cestini ma non raccoglie l'immondizia a terra.
Non è suo compito?
Bisognerebbe rileggere quella convenzione mai rispettata tra Te.Am e Comune.
Bisognerebbe ripartire dal forno crematorio o dalla tante assunzioni dirette, senza concorso e senza meritocrazia.
Che fare, ora?
Commissario Brucchi, potrebbe dire al sindaco Brucchi, che il tempo è finito?
Teramo è stanca della pause di riflessioni, dei tavoli politici, delle poltrone, dei numeri al lotto, dateci un commissario o un sindaco con la sua Giunta.
Entrambe, sarebbero soluzioni disperate.
Ma, soluzioni.
Almeno.

 

Commenta

Commenti

Un commissario non gestirebbe la città secondo i propri interessi. COMMISSARIO TUTTA LA VITA

Un commissario non gestirebbe la città secondo i propri interessi. COMMISSARIO TUTTA LA VITA

E pensare che ci fu un moto di orgoglio quando tutti i residenti del Quartiere San Berardo furono coinvolti nella ristrutturazione della scuola per i bimbi e dell'intero edificio. Bambini felicissimi e anziani a socializzare nelle varie attività dedicate. Mi permetto di ricordare che in tanti vennero a trovarci anche da fuori regione per vedere come realizzammo il nostro piccolo sogno. Spero solo che un giorno si torni a sognare per questa città. Grazie.

Giancarlo ti ammiro per la tua sottile ironia, penso che hai sprecato tanto inchiostro, chiamiamolo così, ma a lavare la testa ad un asino ci si rimette acqua e sapone, non me ne voglia l'asino, ma questo incapace, inutile e presuntuoso ex sindaco meriterebbe di prendere tanti calci in culo e sparire da Teramo!

L'importante è che ripetano, come una litania, «NO AL COMMISSARIO».
Tutto il resto non conta.

MODELLO TERAMO = distruggere Teramo seppellendola nella merda, nella sporcizia, nei lavori inutili e infiniti, nel degrado totale ecc. ecc.

Che schifo !!!!!

Caro Giancarlo ti invito a visitare le palazzine di via Longo 7/9/11, sgomberate per il famoso housing sociale e vedere lo stato di totale abbandono

Declino costante....Brucchi primo responsabile....il resto sono alibi!

Davvero non capisco per quale motivo continua con questo accanimento terapeutico......figuraccia!!