Salta al contenuto principale

Muore in un incidente stradale Riccardo Mercante. Ex consigliere regionale dei 5 Stelle

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Riccardo Mercante era mio amico.
Venire a conoscenza della sua scomparsa in un incidente stradale è per me un dolore che mi dona anni di lutto.
Ci hanno unito le lotte sociali e per la giusta Sanità.
Ricordo la sua vera e diretta solidarietà negli scioperi della fame e per le bonifiche delle discariche abusive e selvagge.
Riccardo ti vorrò sempre bene e di stima ti ricorderò.
Alla famiglia il nostro cordoglio. 

Commenta

Commenti

Quando muore un amico, se ne va una parte di noi,quella che abbiamo condiviso con lui.
Con il tempo, proprio quella parte viene recuperata dalla nostra mente e dà una seconda forma di vita anche a chi fisicamente non c'è più.
L'immortalità, al di là di qualunque credenzadi tipo religioso, è l'impronta indelebile che lasciamo in cui ci ha vissuto e si è lasciato generosa e te vivere da noi.
Il lutto è l'esperienza umana più tragica, ma forse proprio per questo, contiene il segreto della permanenza di ciò che è stato vivo e vero.
Il dolore è l'inevitabile legittimo e dovuto tributo a ciò che di prezioso e speciale quella persona ha condiviso di se stesso con noi. Accettare e riconoscere quel dolore significa dargli il posto che merita dentro di noi e la possibilità con il tempo di arricchirsi di altro.
Il lutto è un passaggio, una strettoia che comprime il cuore, fino al punto estremo in cui si espande e dà impulso ad un battito più forte degli altri.
È il punto in cui il flusso caldo del sangue raggiunge l'anima e la nutre della bellezza speciale di un ricordo eterno e di un nuovo tipo di presenza. In definitiva, ciascuno è chiamato a percorrere il proprio viaggio: sia chi va, sia chi resta...