Salta al contenuto principale
|

Dopo la tragedia del Ponte Morandi in Abruzzo 87 opere urgenti ancora al palo...

1 minuto

Riceviamo e pubblichiamo...

 

Ad un anno dalla tragedia di Genova, molti annunci sugli interventi di manutenzione straordinaria delle infrastrutture sul territorio sono rimasti tali.

A seguito di diverse sollecitazioni avute dal Governo – Ministero delle Infrastrutture e Ministero dell’Economia – le Province hanno effettuato puntuali ricognizioni delle opere pubbliche in gestione relative sia alla viabilità (130 mila chilometri di strade, oltre 30 mila ponti, viadotti e gallerie) sia agli edifici di scuola secondaria superiore (oltre 7.400 edifici).

Con risorse mirate e procedure semplificate sarebbe possibile per le Province italiane aprire oltre 1000 cantieri su tutto il territorio nazionale già nel 2019, dando così una forte spinta all’economia locale e avviando l’opera di sistemazione e messa in sicurezza del patrimonio pubblico che è ormai ineludibile.

Di seguito i dati UPI:
https://www.provinceditalia.it/…/progetti-cantierabili-prov…

E’ necessario ricordare che permangono a carico delle Province, malgrado i contributi riconosciuti con le ultime manovre finanziarie, i pesanti effetti dei tagli imposti in particolare dalla Legge 190/2014, per un saldo negativo, che peraltro non tiene conto dei tagli precedenti, di oltre 700 milioni di Euro, come riassunto nelle tabelle pubblicate.

Per il dettaglio, si possono consultare i dati ufficiali

Tagli Legge 190/2014:
https://dait.interno.gov.it/…/circolare-n10-del-9-maggio-20…

Fondo sperimentale di riequilibrio:
https://www.gazzettaufficiale.it/…/serie_generale/caricaPdf…

Contributo Legge Bilancio 2019
https://dait.interno.gov.it/…/document…/decreto-4-marzo-2019

Se davvero si vuole che la commemorazione di Genova non resti un triste rituale, come molti altri nel nostro Paese, occorre intervenire presto, con atti concreti.

Gli Enti Locali, lo hanno sempre dimostrato, per la responsabilità diretta a loro assegnata, sono pronti a fare la loro parte.

Province d'Italia. 

Commenta

Commenti

La caduta del ponte Morandi non é una tragedia!!!! é omicidio colposo da parte di uno stato assente e menefreghista a 360 gradi punto.

Gimko siamo d'accordo con lei.