Salta al contenuto principale
|

L'Educazione. I privilegiati del parcheggio e i bambini autistici

2 minuti

Tony Di Ovidio è il papà di una coppia di gemelli speciali.hghgh
Scrive " Questo è uno spazio di proprietà del Comune di Teramo sol lato posteriore dell'Anffas, oltre a questo ce n'è un altro dietro al conservatorio, ci sono parcheggiate più di 10 auto di proprietà di dipendenti comunali e del conservatorio, mentre viene vietato l'ingresso a tale area a fruitori e terapisti del centro per l'autismo. In questi giorni è stata dura far capire che oltre che per i bambini é importantissimo anche per i terapisti avere un parcheggio sicuro, anche perché molti di loro fanno la spola con l'altro centro a S.Atto, per ridurre al minimo il tempo di presa in carico del bambino che non sopporta cambi di routine, mentre mi sentivo rispondere che un conto erano i bambini un conto i terapisti che potrebbero andare a parcheggiare anche a pagamento. Ora la domanda è: se degli assistenti per autistici e per gli autistici stessi è normale dover cercare un parcheggio prima della terapia, questi signori per quale strano privilegio acquisito possono parcheggiare lì al posto dei disabili? Uno di loro quando gli ho fatto notare che dentro quel centro ci sono dei bambini con problemi che lui neanche può immaginare, mi ha risposto:"e a me che cazzo me ne frega? E tu chi cazzo sei?" Gli ho risposto che lo avrebbe capito in fretta chi cazzo sono. Chiedo ai miei amici giornalisti di occuparsi della vicenda e di far capire a questi privilegiati del cazzo che sono loro a non essere un cazzo di nessuno..."

Siamo andati.
Ufficio tecnico e manutenzione del comune di Teramo.
Accanto l'Istituto musicale Braga.
Tutti con a disposizione i parcheggi.

Tutti, tranne, ovviamente, i bambini autistici e le loro assistenti.
Vi sorprendete?
Noi, no.
Una cortesia, dal villano che avrebbe risposto al signor Di Ovidio in questo modo, ci attendiamo le scuse immediate.
Qualunque giustificazione anche il caldo ma le scuse tra uomini vanno manifestate.
Si chiama rispetto per il prossimo. 

 

Commenta

Commenti

|

L'area non è del comune ma dell'ex ipab gentili. La parte "recintata con cancello" posta all'interno del cortile è ad uso del centro anffas. Tutto l'immobile appartiene all'ex ipab ventili, solo che all'anffas (a seguito di ristrutturazione) gli è stato concesso in comodato metà edificio in quanto si sono fatti carico delle spese di ristrutturazione. In definitiva. L'anffas può aprire il cortile interno e far parcheggiare i genitori dei bambini.

|

I corrotti assicurano la durata del malgoverno.
I corruttori assicurano la durata del malgoverno.
I privilegiati assicurano la durata del malgoverno.
I nostri figli (caro Tony) minano la durata del malgoverno,
ecco perché il malgoverno teramano è ancora in piedi.

|

Fuori il nome