Salta al contenuto principale
|

L'Ultimo LIbraio indipendente offre libri sospesi e a domicilio per i terremotati....

di Giancarlo Falconi
1 minuto

Conosco Christian Simonella da quando acquistavo libri dalla Nuova Editrice.
Mi bastava sapere che era interista; mi bastava sapere che leggeva Philip Milton Roth; che ritenesse un genio Italo Calvino; che andasse oltre Alda Merini e si fermasse a Spinoza con Serpentini.
Non era un addetto alle vendite ma discuteva sui testi, si informava, cresceva con il lettore.
Amatori e attori della vita tra gli scaffali.
Ali di Gabbiano con il Coraggio del Pettirosso.
Magiari e Maggiani che si alternavano a un Passaggio in Ombra e alle Memorie di un Malato di nervi e a quel Stranieri tra noi.
Ho iniziato a leggere talmente presto Gianni Rodari che molti decenni fa parlavo in rima e in riva al mare giocavo con i palindromi.
I topi non avevano nipoti.
Leggete al contrario il diario di una vita.
Dita e lettura.
La iattura?
Il tempo che passa e la sensibilità che resiste e non muta.
Un libro sospeso, appeso per chi non può sempre leggere e testi a domicilio per chi ora abita lontano dal centro storico di Teramo.

Terremoto culturale. Il male morto.
Questo è l'ultimo libraio indipendente e ringrazio Adele e il Centro che mi hanno svegliato di notizia.
Stile. 
https://www.youtube.com/watch?v=OyhH8JBjNUA&t=3s
 

Commenta